Galleria degli Uffizi a Firenze: orari, costo del biglietto, come arrivare

galleria uffizi

Chi ama l’arte e visita la città di Firenze non può non fare tappa alla Galleria degli Uffizi, che per la quantità e il valore delle opere conservate è uno dei più importanti musei al mondo. In realtà si può parlare anche di complesso museale se si considerano le tre gallerie unificate, la Galleria delle Statue e delle Pitture, il Corridio Vasariano e Palazzo Pitti. La Galleria degli Uffizi conserva straordinarie collezioni di sculture antiche e di pitture realizzate in epoche assai diverse e lontane, dal Medioevo all’età moderna.

Secondo me chi visita sia questo museo che i Musei Vaticani a Roma (anzi, precisamente nella Città del Vaticano), fa un gran bel viaggio nella storia dell’arte italiana.

Galleria degli Uffizi a Firenze

La Galleria degli Uffizi occupa il primo e il secondo piano di un grande edificio costruito tra il 1560 e il 1580 su progetto di Giorgio Vasari, commissionato da Cosimo I de’Medici. Cominciò ad assumere la forma di pinacoteca nella seconda metà del XIX secolo, con il Regno d’Italia e il trasferimento di statue rinascimentali nel nuovo museo nazionale del Bargello. Nel 1956 ci fu un riallestimento delle prime sale della Galleria. Nel 2011 è stata inaugurata la nuova scala di ponente, che consente il collegamento del piano storico del museo ai nuovi ambienti del primo piano.

Cosa vedere nella Galleria degli Uffizi

Sono numerose le opere che vengono considerate dei capolavori assoluti dell’arte. Tra gli autori del Trecento e del Rinascimento vanno menzionati Giotto, Simone Martini, Piero della Francesca, Beato Angelico, Filippo Lippi, Botticelli, Mantegna, Correggio, Leonardo, Raffaello, Michelangelo, Caravaggio. Ma sono conservate anche grandi opere della pittura europea, in particolare tedesca, olandese e fiamminga.

Impossibile non citare il Tondo Doni di Michelangelo, La Primavera e La Nascita di Venere di Sandro Botticelli, L’Adorazione dei Magi e L’Annunciazione di Leonardo da Vinci, Bacco di Caravaggio, la Madonna con Bambino in trono, angeli e santi di Giotto. Poi c’è lui, il capolavoro della scultura, il simbolo del Rinascimento: il David di Michelangelo.

Ecco alcune interessanti immagini dal canale YouTube dello scrittore di viaggi americano Rick Steves.

I giorni di apertura della Galleria degli Uffizi e gli orari

La Galleria degli Uffizi è aperta sei giorni su sette, dal martedì alla domenica. È dunque chiusa ogni lunedì e solo in qualche altro giorno festivo durante l’anno, il 25 dicembre e il 1° gennaio. Per quanto riguarda poi gli orari il museo è aperto dalle ore 8.15 alle 18.50. La biglietteria chiude alle 18.05 e le operazioni di chiusura cominciano alle 18.35.

Il costo del biglietto

Il prezzo del biglietto per visitare la Galleria degli Uffizi varia a seconda del periodo dell’anno, se la visita avviene nell’alta stagione, da marzo a ottobre, o nella bassa stagione, da novembre a febbraio. Nel primo caso il costo del biglietto intero è di 20 euro e di 10 euro invece quello del tagliando ridotto. Nel secondo invece il biglietto intero costa 12 euro e quello ridotto solo 6 euro.

Hanno diritto al biglietto ridotto i visitatori di età compresa tra i 18 e i 25 anni di Italia, Paesi Ue, Norvegia, Islanda, Svizzera e Liechtenstein.

È previsto anche un ingresso gratuito, per tutti, in molte prime domeniche del mese (per saperne di più e conoscere con esattezza le date leggi Musei gratis ogni prima domenica del mese), ma senza la possibilità di prenotare. Ma non pagano nemmeno i visitatori minorenni, i disabili, le guide turistiche e gli interpreti turistici dell’Ue nell’esercizio della loro attività, gli insegnanti di storia dell’arte dei licei, gli studenti e i docenti delle accademie delle belle arti o di facoltà come architettura, conservazione dei beni culturali e scienze della formazione o lettere e filosofia con indirizzo archeologico o artistico. I minori di 12 anni devono essere accompagnati da un adulto.

La prenotazione dell’ingresso, che consente di saltare lunghe file, soprattutto durante l’alta stagione, e di scegliere un orario preciso di ingresso, ha un costo aggiuntivo sul costo del biglietto di 4 euro. È possibile effettuare una prenotazione online attraverso la piattaforma B-ticket.

Come arrivare alla Galleria degli Uffizi

La Galleria degli Uffizi si trova nel cuore di Firenze. L’indirizzo è Piazzale degli Uffizi 6. È distante circa un chilometro e mezzo dalla stazione di Santa Maria Novella. Dalla stazione ferroviaria è quindi possibile raggiungere il museo anche a piedi, camminando per circa 15 minuti. A chi sceglie questa soluzione si consiglia di proseguire per via de’ Cerretani fino a Piazza del Duomo, e di prendere via Calzaiuoli a destra verso Piazza della Signoria e Piazzale degli Uffizi.

Per rendere il percorso estremamente semplice è consigliabile l’utilizzo attraverso smartphone o tablet di una delle app che con il sistema gps trasformano il dispositivo in un navigatore satellitare. Questa la mappa di Google Maps dell’area con la destinazione da raggiungere.

Altra soluzione è ovviamente quella di ricorrere al servizio taxi. I numeri telefonici da memorizzare in rubrica durante la gita fiorentina sono diversi. Due esempi: 055.4242055.4390.

Per quanto riguarda gli autobus, l’azienda dei trasporti Ataf indica una fermata Uffizi lungo la linea C1 da Parterre al Lungarno, ma sono disponibili molteplici soluzioni, soprattutto a partire dalla stazione, consultabili e calcolabili online.

I contatti

Per le prenotazioni e bisogna rivolgersi al numero di telefono 055.294883. Il recapito è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 18.30 e il sabato dalle 8.30 alle 12.30. L’indirizzo mail di riferimento per avere informazioni sul museo è infouffizi@beniculturali.it.

Donato De Sena

Luoghi da visitare e guide per viaggiare