29.10.2012

Gruppi d'acquisto: quando la struttura non accetta la prenotazione a chi ha il coupon

vologratis il blog per viaggiare low cost
Buongiorno amiche viaggiatrici e amici viaggiatori, come sapete qui su VoloGratis.org vi racconto sempre le mie esperienze positive o negative che siano, oggi vi racconto quello che mi è successo ieri sera.
Premetto che sono un fruitore di coupons acquistati sui vari gruppi di acquisto, in genere mi son sempre trovato bene, a volte c’è chi ti tratta da cliente di serie B, ma nel complesso non ho mai avuto nulla da ridire.

Il 25 settembre ho preso su Poinx un coupons del valore di € 12 valido per un menù Menù Pizza per Due con Antipasto di Bruschette miste, Pizza a scelta, Bibita o Birra e Caffè, presso il Mamà Risto Bistrot di Roma, da utilizzare entro il 26/11/2012.
Sul sito internet del ristorante il locale sembra molto carino, è in zona Prati – la mia preferia di Roma – a due passi da San Pietro e da Castel Sant’Angelo, e dico tra me e me “è perfetto, vado, lo provo, lo recensisco e se mi trovo bene lo consiglio a tutti gli amici di VoloGratis.org che decideranno di recarsi a Roma”.
Chiamo i primi di ottobre per prenotare:
Io:”buonasera, ho un coupons e vorrei prenotare un tavolo per due per il prossimo sabato”.
La signora: “no, mi spiace è tutto pieno”.
Io: “e per il sabato successivo?”.
Lei: “no, mi spiace siamo pieni per i prossimi tre sabati”.
La cosa mi è sembrata molto strana…in un periodo di così grossa crisi hanno già prenotazioni per tre settimane? Buon per loro!
Nel frattempo prenoto al Ristorante La Greppia sempre con un coupon preso su Poinx, in cui mi son trovato benissimo (v. Osteria “La Greppia” di Roma: la recensione di VoloGratis.org).
Ieri sera chiamo nuovamente ma questa volta provo a farmi furbo e non dire subito di avere il coupon.
Io: “Buonasera, vorrei prenotare un tavolo per due persone per mercoledì”
Lui: “sì, un attimo solo che lo segno, il suo nome? Non ha un coupon vero?”
Io: “si ho un coupon”

Lui: “allora non c’è posto!”

Ho contattato subito i ragazzi di Poinx e loro, scusandosi per l’accaduto e con estrema gentilezza, hanno provveduto immediatamente a rimborsarmi il coupon. Ovviamente Poinx non c’entrao assolutamente nulla, anzi inquesti casi secondo me in questi casi è parte lesa perchè gli creano un danno non indifferente all’immagine.
Ora, per dirla alla “Marzullo”, la mia domanda sorge spontanea: “perchè tu struttura aderisci ad un gruppo d’acquisto quando poi non accetti le prenotazioni a chi ha il coupon?”.
Questa mentalità è secondo me sbagliatissima.
Tu struttura che ti comporti in questa maniera dovresti sapere che la maggioranza di quelli che acquistano i coupons sui vari gruppi d’acquisto sono persone molto attive sul web e molto “social” e il tuo comportamento può decretare il tuo successo o il tuo insuccesso.
Mi spiego meglio, se io vengo da te e mi trovo bene, io ne parlo con i miei amici, ti consiglio e tu acquisti nuovi clienti, che a loro volta – trovandosi bene – ti suggeriranno ad altri, e via così con il passaparola.
Ok, mi farai mangiare con pochi euro ma devi capire che quelli per te sono “soldi ben spesi in pubblicità”, altrimenti per quale motivo hai aderito al Gruppo d’Acquisto se non per pubblicizzarti?”
Questo è un mistero che non riesco a spiegarmi!

Proporrei per queste strutture un bel coupon: “lezione di marketing intensivo!”

Ragazzi, ora tocca a voi, dite la vostra, vi sono ma capitate cose simili?
Lasciate un commento qui sotto, un tweet sul profilo di twitter o partecipate alla discussione sulla pagina di VoloGratis su Facebook, vi aspetto!

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Per anni ha portato avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post. Il 18 maggio 2017 è uscito il suo primo libro "Professione Travel Blogger" disponibile in tutte le principali librerie italiane, anche online. La seconda edizione è uscita a giugno 2019.