Rockfeller Center e Top of The Rock: orari, prezzo e come arrivare

rockfeller center

Il Rockfeller Center è uno dei simboli della città di New York, e il Top of The Rock è uno dei punti panoramici più suggestivi sulla Big Apple. Ne avrai sentito parlare mille volte, e soprattutto lo avrai visto in tanti di quei film che la sensazione che avrai al suo cospetto sarà sì di stupore, ma anche di déjà vu.

È comunque uno di quei luoghi assolutamente da visitare nella Grande Mela, e in questo post troverai tante informazioni utili per godertelo al meglio.

ROCKFELLER CENTER

Smonto subito l’idea che potresti avere sul Rockfeller Center e che a dire il vero avevo anche io: il Rockfeller Center non è un solo grattacielo ma bensì un complesso di 19 edifici commerciali collegati tra di loro tramite sottopassaggi, e in cui si trovano uffici, ristoranti, studi televisivi, negozi, piazze…una piccola città nel cuore di New York, proprio sulla Fifth Avenue.

La sua costruzione si deve al magnate petrolifero John D. Rockefeller, Jr. che sul finire degli anni Venti volle edificare un nuovo complesso di edifici su un terreno di proprietà della Columbia University. La prestigiosa Università stipulò inizialmente con Rockfeller un contratto di utilizzo della durata di 87 anni, ma nel 1985 vendette il terreno alla Rockfeller Group per ben 400 milioni di dollari.

I lavori iniziarono nel maggio del 1930 e ci vollero 9 anni per terminare 14 palazzi in stile Art déco. Gli altri vennero realizzati tra gli anni Sessanta e Settanta.

Il Rockefeller Group non ha però mantenuto a lungo la proprietà del complesso. Al momento è di proprietà della Tishman Speyer, ma nella metà degli anni Novanta fu addirittura un po’ italiana grazie a una cordata di imprenditori in cui figurava anche Gianni Agnelli.

Il Rockefeller Center è comunque un’icona newyorkese, un luogo pieno di vita in cui trascorrere piacevoli momenti tra shopping e relax in uno dei suo bar e ristoranti alla moda.

Cosa vedere al Rockfeller Center: il Top of The Rock. Biglietti e orari migliori

cosa vedere new york top of the rock

Il posto più famoso ma anche quello più scenografico di tutto il complesso è la terrazza panoramica posta al 70° piano del GE Building, conosciuta come Top of The Rock. Bellissima anche la vista dal 67°, dal 68° e dal 69° piano (al chiuso).

Per accedervi bisogna recarsi al n. 30 della Rockefeller Plaza e prendere l’ascensore che in un solo minuto porta all’osservatorio.

L’ingresso al Top of the Rock non è affatto gratuito e bisogna pagare un biglietto che costa $ 36 per gli adulti, $ 30 per i ragazzi tra i 6 e i 12 anni e $ 34 per gli over 62. I biglietti possono essere acquistati online a questo link o alla biglietteria posta nel grattacielo. C’è anche un biglietto VIP che permette di saltare la coda, di accedere prima degli altri ai controlli di sicurezza, di avere la priorità negli ascensori sia per la salita che per la discesa, e di ottenere il 20% di sconto sul merchandising, il problema è che comunque costa ben $ 92 ($ 85 + commissione), $ 56 in più rispetto al biglietto ordinario. Io ho preferito fare un po’ di fila e spendere qui $ 50 dollari in altre cose.

I possessori di New York City Pass hanno uno sconto del 42% sul prezzo del biglietto.

Il momento più suggestivo per salire ai 266 metri di altezza del Top of The Rock è comunque il tramonto, ed esiste un apposito biglietto per questo momento della giornata che costa $ 10 in più rispetto a quello ordinario, quindi $ 46.

Chi vuole godersi la vista su New York sia di giorno che di notte, può acquistare il biglietto Sun & Stars che permette l’ingresso per due volte nell’arco delle 24 ore. Costa $ 54 per gli adulti e $ 43 per i bambini d’età compresa tra i 6 e i 12 anni.

Il Top of The Rock è aperto tutti i giorni dalle 8 alle 24, con l’ultimo ascensore per la salita che parte alle 23.

Dall’osservatorio godrai di una vista mozzafiato e a 360° gradi su New York, e soprattutto su Central Park. Per goderti al meglio il panorama, individuando i principali punti della città, apprendendo notizie storiche e curiosità, ti suggerisco di scaricare l’app gratuita per iOS e Android, che potrai utilizzare puntando la fotocamera del tuo smartphone verso il panorama. L’applicazione è anche molto utile per orientarsi nel complesso e per trovare negozi e punti di ristoro.

Se scatterai delle belle foto potrai condividerle su Instagram utilizzando l’hashtag #TopOfTheRock, se vorrai poi mostrarmele e farmi un po’ rosicare potrai taggare il mio profilo @vologratis.

Cosa vedere al Rockfeller Center: le altre attrazioni

Di cose da vedere in questo complesso di grattacieli ce ne sono tante, a partire dalla Rockfeller Plaza che d’inverno si trasforma in una magica pista di pattinaggio sul ghiaccio sovrastata dal famosissimo albero simbolo del Natale a New York.

Imperdibili anche gli NBC Studios, gli studi della famosa emittente televisiva statunitense dai quali vanno in onda trasmissioni mitiche come Saturday Night Live e The Tonight Show Starring Jimmy Fallon, e il teatro Radio City Music Hall in cui si sono esibiti artisti del calibro di Frank Sinatra, BB King, Pink Floyd ed Ella Fitzgerald.

Gli NBC Studios possono essere visitati il lunedì e il martedì dalle ore 8:20 alle ore 14:20, il venerdì dalle 8:20 alle 17, il sabato e la domenica dalle 8:20 all 18. I biglietti – che possono essere acquistati sul sito web ufficiale – costano $ 33 per gli adulti e $ 29 per i ragazzi tra i 6 e i 12 anni e per gli over 55.

Il Radio City Music Hall può essere visitato ogni giorno (ad eccezione di quando sono previsti spettacoli) dalle 9:30 alle 17. Il biglietto ha un costo di $ 30 e può essere acquistato direttamente a questa pagina selezionando la data e l’orario desiderato.

Come ti dicevo all’inizio del post, gli edifici del Rockfeller Center sono collegati da passaggi sotterranei chiamati Concourse. Il Concourse è un vero e proprio centro commerciale ricco di negozi, bar e ristoranti. Tra i negozi del complesso, anche al di fuori del Concourse, troverai Aldo Shoes, BOSE, Godiva Chocolatier, Nintendo, Swarovksi, LEGO (620 Fifht Avenue), Michael Kors (610 Fifht Avenue) e Tiffany & Co. (610 Fifth Avenue).

Se tra un negozio e l’altro ti verrà fame di qualcosa di dolce troverai anche Magnolia Bakery (1240 Sixth Avenue, Concourse Level).

LEGGI ANCHE Cosa mangiare a New York

Per orientarti al meglio tra negozi e ristoranti qui trovi la mappa del Concourse Level e qui quella del livello stradale.

Un’altra cosa assolutamente imperdibile sono i giardini (The Channel Gardens) che si trovano nella 5th Avenue, tra la 49th e la 50th Street, curati in maniera maniacale, che conducono alla Promenade e alla Lower Plaza con la statua bronzea di Prometeo e le bandiere dei Paesi dell’ONU.

Esiste anche un tour guidato con uno storico (Rockfeller Center Tour) che costa $ 25  e che porta alla scoperta della storia e delle grandi opere d’arte e architettoniche presenti nel Rockefeller Center. I biglietti possono essere acquistati qui.

Il biglietto combinato The Rockfeller Center Tour + Top of the Rock Observation Deck si chiama invece Rock Pass e ha un costo di $ 54,44.

Dove si trova e come arrivare al Rockfeller Center

Il Rockfeller Center si trova a Manhattan, tra la 48th e la 51st Street e tra la Fifth Avenue e la Sixt Avenue. Ti consiglio comunque di prendere come punto di riferimento l’indirizzo Rockfeller Plaza.

Puoi raggiungerlo con la metro di New York:

  • linee B, D, F e M, scendendo alla fermata  47-50 Streets – Rockefeller Center Station
  • linea 1 scendendo alla fermata 50th Street
  • linea 6 scendendo alla fermata 51st Street
  • linee  N, Q ed R, scendendo alla fermata 49th Street.

Ora che hai tutte le informazioni per visitare il Rockfeller Center e il Top of The Rock non ti resta che goderti la magica atmosfera newyorkese. Lascia scorrere lentamente la tua giornata e vivi intensamente ogni momento che trascorrerai in questi luoghi iconici di New York.

Andrea Petroni

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Porta avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post. Il 18 maggio 2017 è uscito il suo primo libro "Professione Travel Blogger" disponibile in tutte le principali librerie italiane, anche online.

comments

Luoghi da visitare e guide per viaggiare