| Toscana, recensioni

Villa Tolomei a Firenze: un soggiorno tra storia, natura e lusso

villa tolomei firenze

Per trascorrere l’ultimo weekend fuori casa in due prima della nascita di nostro figlio volevamo una location esclusiva in una città stupenda, e la nostra scelta è ricaduta su Villa Tolomei a Firenze.

Scelta azzeccatissima! Abbiamo trascorso tre giorni indimenticabili in un luogo esclusivo immerso nella natura, deliziandoci con la cucina del ristorante Il Conventino che ci ha sorpresi con piatti della tradizione rivisitati in chiave moderna.

Se ci segui sul nostro profilo Instagram e sulla nostra pagina Facebook avrai già sicuramente visto la bellezza di questo luogo, e dato che sono stati tantissimi i messaggi che abbiamo ricevuto con richiesta di maggiori informazioni su Villa Tolomei, ho deciso di parlartene anche qui sul blog, in modo da darti tutte le informazioni necessarie qualora tu abbia intenzione di visitare Firenze alloggiando vicino al centro ma lontano dal caos cittadino.

VILLA TOLOMEI A FIRENZE

villa tolomei firenze (2)

Dove si trova Villa Tolomei a Firenze

È inutile dirlo, quando si sceglie un hotel in una città la prima cose a cui si guarda è la posizione rispetto ai punti di attrazione. Tutti lo vogliono nel centro storico, ma un hotel in pieno centro per quanto possa essere comodo per visitare a piedi i monumenti non è in grado di garantire quella quiete e quel relax che solo strutture immerse nella natura riescono a regalare ai propri ospiti.

Villa Tolomei a Firenze è però un caso particolare perché pur essendo ubicata sul colle di Marignolle e nel bel mezzo della natura, dista solo:

  • 2,2 km dal Giardino di Boboli e da Palazzo Pitti
  • 2,8 km da Ponte Vecchio
  • 3 km dalla Galleria degli Uffizi
  • 3,5 km dalla stazione ferroviaria di Santa Maria Novella.

La meravigliosa città dei Medici è vicinissima ma grazie la tranquillità che si percepisce fanno sembrare Villa Tolomei distante anni luce da una delle mete turisticamente più prese d’assalto dai turisti di tutto il mondo. È una vera e propria oasi di pace in cui abbinare momenti di relax a visite culturali.

Il suo indirizzo è Via Santa Maria a Marignolle 10, qui trovi l’esatta posizione su Google Maps.

Il centro storico di Firenze si raggiunge con l’automobile in meno di 10 minuti, o volendo a piedi con una camminata di 30 minuti. Il costo del taxi si aggira tra i € 10 e i € 15.

È facilmente raggiungibile anche con i mezzi pubblici. Dalla stazione ferroviaria è possibile prendere il bus n. 36 fino alla fermata “Piazza della Calza” e poi il n. 42 fino alla fermata S. Maria a Marignolle 3 che si trova proprio all’ingresso dell’hotel.

Villa Tolomei a Firenze: la sua storia

Un soggiorno a Villa Tolomei è un salto nel passato, anche se la struttura coniuga alla perfezione elementi antichi e moderni.

La villa fu fatta costruire nel XIV secolo dai Tolomei, illustre famiglia di Siena a cui apparteneva anche Pia de’ Tolomei citata da Dante nella Divina Commedia (Canto V del Purgatorio), all’interno di un parco di 17 ettari.

L’edificio principale occupa una superficie di 630 mq e sul frontone della facciata d’ingresso spicca lo stemma della famiglia Tolomei. Gli interni sono decorati con affreschi e stucchi realizzati alla fine del Settecento, impreziositi ora da arredi moderni e da opere di artisti contemporanei come Camilla Ancilotto, Romero Britto, Verbo, Rosa Canfora, Sandro Chia, Angelica Romeo e Lara Andovrandi.

villa tolomei firenze 3

villa tolomei firenze 4

villa tolomei firenze 5

La parte più antica è quella dell’ex Conventino, oggi collegata all’edificio principale grazie a una galleria sotto alla quale scorre l’acqua di una vecchia cisterna, in cui è tuttora visibile un dipinto religioso del 1600.

Oltre a questi due edifici appartengono a Villa Tolomei anche la casa colonica del 1500 (conosciuta come La Colombaia) e la dépendance.

Nella seconda metà del 1900 fu utilizzata per differenti scopi. Fu prima sede dell’Università Europea, poi Centro Studi dell’Università, divenne Archivio della Comunità Europea, in seguito sede dei Carabinieri e poi sede per le attività didattiche dell’Istituto Superiore per le Industrie Artistiche di Firenze. Nel 2008, dopo un periodo di abbandono, fu affidata alla società Villa Tolomei S.r.l. che grazie a un’attenta ristrutturazione seppe riportarla all’originario splendore trasformandola in un resort di lusso. Oggi è di proprietà di IsHotel ed è a disposizione di tutti quei viaggiatori che vogliono godersi le bellezze del capoluogotoscano alloggiando in una dimora storica tra i colli fiorentini protetta dai Beni Culturali.

villa tolomei

Villa Tolomei Hotel & Resort

Oggi Villa Tolomei a Firenze è un resort esclusivo a 5 stelle e dispone di:

  • 30 camere di cui 10 classic, 10 superior, 7 junior suite e 3 suite (ci sono anche due camere accessibili ai disabili)
  • un ristorante “Il Conventino a Marignolle”
  • un casale del 1534 – “La Colombaia” – che può ospitare fino a 6 persone e composto da tre suite, un salotto e una spaziosa cucina (è possibile richiedere anche un maggiordomo e un cuoco privato)
  • tre appartamenti sempre all’interno de “La Colombaia”
  • un bar aperto fino a mezzanotte con un’ampia scelta di bevande alcoliche e analcoliche in grado di accontentare anche il cliente più esigente in cerca di un viaggio sensoriale tra vini, champagne e rum provenienti da ogni parte del mondo, e tra cocktail classici e quelli appositamente creati per il resort dai barman di Villa Tolomei
  • una piscina esterna riscaldata a 26-28 °C
  • una palestra attrezzata
  • un bagno turco
  • una cantina in cui sono esposte antiche botti e un macchinario con cui si produceva l’olio, che durante l’inverno ospita feste ed eventi esclusivi
  • varie meeting rooms
  • un grande parcheggio gratuito.

A Villa Tolomei sono ben accetti anche i cani.

Noi abbiamo alloggiato in una suite (la numero 15) con pareti e soffitti con affreschi rinascimentali, una grande stanza di 37 mq in grado di ospitare fino a 4 persone, con un bel bagno “old england” e prodotti Etro, una tv satellitare da 40″, cassaforte, frigobar, climatizzare, wi-fi gratuito, e – cosa che Valentina ha particolarmente apprezzato – un phon professionale. Il tutto impreziosito da una bella vista sui colli e sui giardini di Villa Tolomei.

villa tolomei firenze suite

Gli esterni invitano al relax più assoluto, tra curatissimi giardini – bellissimo il pergolato con i glicini perfetto per gustarsi durante la bella stagione un buon bicchiere di vino o uno spumantino con vista su Firenze (ti consiglio di chiedere il prosecco Ciòs, ottenuto da uve Glera dei vigneti del trevigiano, caratterizzato da un finissimo perlage e con un garbato gusto aromatico) –


Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da ANDREA PETRONI (@vologratis) in data:

e la piscina panoramica circondata da vigneti adibiti a Chianti e uliveti da cui si produce l’olio utilizzato dal ristorante Il Conventino.

villa tolomei firenze piscina

villa tolomei piscina 2


Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da ANDREA PETRONI (@vologratis) in data:

Il tramonto dalla piscina è poi un qualcosa di veramente unico, romantico ed emozionante.

villa tolomei firenze tramonto

Il ristorante Il Conventino a Marignolle è poi la ciliegina sulla torta di Villa Tolomei, che con i suoi piatti classici rivisitati in chiave ha saputo conquistare i nostri palati, anche quello di Valentina che da brava biologa-nutrizionista è sempre attenta al buon cibo realizzato con prodotti di alta qualità.

il conventino marignolle

Buonissimi sia i piatti di pesce che quelli di carne. Tra gli antipasti ci ha particolarmente colpito il calamaro ripieno di mousse al pomodoro leggermente piccante, con crema di piselli, crosta di pane nero e “aria di alici”. Tra i primi il delicatissimo spaghettone con crema di lattuga, vongole, lime, pane di basilico e bottarga, e i ravioli ripieni di pappa al pomodoro, crema di burrata, alice fritta e clorofilla di basilico. Tra i secondi “il piatto firma dello chef”, cioè il carré di agnello lardellato con crema di cavolfiore, bietola saltata e salsa ai mirtilli. Tutto impreziosito da pane fatto in casa, tra cui il pane al nero di seppia e la focaccia con scaglie di arancia.

il conventino marignolle 2

conventino marignolle 3

Molto interessante anche la carta dei dolci con un curiosissimo hamburger di crema chantilly al basilico e frutta di stagione e un delizioso tiramisù scomposto.

Il menù del pranzo si differenzia da quello della cena e propone piatti veloci ma gustosi come ad esempio l’ottimo hamburger di manzo servito con insalata e patatine fritte, la focaccia con provola e verdura, e varie insalate gourmet, da gustare anche a bordo piscina durante la bella stagione.

Parlando ancora di cibo merita una menzione particolare la colazione dolce e salata, con un’ampia scelta che spazia dai salumi e formaggi toscani alle torte, passando per frutta, yogurt, cereali e croissants.

La sua accogliente eleganza, la sua vicinanza al centro storico, le sue splendide camere, i suoi eccellenti servizi che invogliano al relax, e l’estrema cortesia dello staff, rendono Villa Tolomei a Firenze la scelta giusta per chi vuole visitare il capoluogo toscano in un ambiente esclusivo senza rinunciare alla pace dei colli fiorentini.

Per tariffe e prenotazioni ti rimando al sito web ufficiale della struttura.

Post realizzato in collaborazione con Villa Tolomei.

Andrea Petroni

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Per anni ha portato avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post. Il 18 maggio 2017 è uscito il suo primo libro "Professione Travel Blogger" disponibile in tutte le principali librerie italiane, anche online.

recensioni