Google traduttore in viaggio: come funzionano le traduzioni istantanee

google traduzione

Dimmi quello che ti pare ma senza Google Traduttore in viaggio io mi sento perso.

Grazie alle traduzioni istantanee di Google viaggiare in qualsiasi Paese del mondo pur non conoscendo la lingua è diventato piuttosto semplice, e le nuove funzioni non fanno altro che semplificare il tutto.

Tutte le volte che mi chiedono “Andrea ma secondo te posso andare in Olanda senza conoscere né l’Inglese e né l’Olandese?”, o “come farò a Parigi senza conoscere nemmeno una parola di francese?”. Io rispondo sempre: “organizzati le cose principali da casa – e quindi prenota in anticipo voli e hotel, scegli le cose da visitare e cerca di capire in anticipo quali abbonamenti fare per i mezzi pubblici – e poi utilizza la Google traduzione

In questo post ti spiegherò come utilizzare al meglio Google Traduttore e come sfruttare tutte le sue potenzialità

GOOGLE TRADUTTORE: COS’È

Google Traduttore è un servizio gratuito disponibile sia per desktop che smartphone, grazie al quale è possibile tradurre istantaneamente qualsiasi lingua, da una singola parola a una pagina intera.

Per accedere a Google Traduttore in viaggio ti suggerisco di scaricare l’applicazione gratuita per iPhone (iOS) e per smartphone con sistema operativo Android. Se invece vuoi utilizzarlo nella versione desktop, magari per tradurre email o pagine web, collegati a questo link.

La Google Traduzione è prevista al momento per più di 100 lingue e può essere fatta in modi diversi:

  • scrivendo o copiando una frase o una parola
  • copiando un link per ottenere la traduzione completa di quella pagina web
  • utilizzando la fotocamera
  • utilizzando il microfono dello smartphone.

GOOGLE TRADUTTORE IN VIAGGIO: COME FUNZIONA

Immagina di essere al ristorante e di ritrovarti con in mano un menù in olandese, senza l’indicazione dei piatti o degli ingredienti non dico in italiano ma nemmeno in inglese. A me è successo spesso di ritrovarmi in questa situazione. Invece di farti prendere dal panico e scegliere a caso, puoi tirare fuori il tuo smartphone, aprire l’app di Google Traduttore e o scrivere le parole digitando sulla tastiera dello schermo, o inquadrare il menù con la fotocamera per avere una Google traduzione istantanea dell’intera pagina.

Non appena si lancia l’applicazione ci si ritrova di fronte a questa schermata (gli screenshot sono presi dal mio iPhone)

google traduzione (2)

ed è possibile scegliere se:

  • inserire il testo utilizzando la tastiera
  • utilizzare la fotocamera per fotografare una pagina, un’insegna o una semplice scritta
  • lanciare una traduzione vocale istantanea con “conversazione”
  • o pronunciare frasi o parole utilizzando la funzione voce.

Cliccando invece sulle lingue poste in alto (nel nostro caso Italiano e Inglese di colore azzurro)si ha la possibilità di cambiarle con altre,

google traduzione (3)

mentre cliccando sulle frecce centrali tra le due lingue è possibile invertirle.

Google traduzione mediante inserimento di testo

Per quanto riguarda la Google traduzione tramite inserimento di testo basta solo digitare una o più parole, o fare il copia incolla del testo nell’apposito box, per vederla apparire come per magia sullo schermo del proprio smartphone.

google traduzione (4)

Google traduzione tramite fotocamera

Questa è la funzione che più mi esalta soprattutto quando sono al ristorante e non ci capisco nulla di quello che c’è scritto nel menù.

Per utilizzarla bisogna cliccare sull’icona della macchina fotografica presente nell’app di Google traduttore e inquadrare il testo.

Le lettere iniziano a muoversi come in un film di Harry Potter e inizia ad apparire una sorta di traduzione sommaria.

google traduttore fotocamera

Cliccando sul tasto rosso della fotocamera appare quest’altra schermata che chiede di evidenziare il testo con il dito.

google traduttore fotocamera (2)

Evidenziando quello che interessa,

google traduttore fotocamera (3)

e cliccando sulla freccia azzurra in alto a destra, apparirà la traduzione.

google traduttore fotocamera (4)

Purtroppo la traduzione non è mai perfetta, però almeno si ha un’idea di ciò che si andrà ad ordinare. Ovviamente non vale solo per i menù ma per qualsiasi altro testo, anche un’insegna.

Google traduttore con riconoscimento vocale

Questa è una funziona davvero interessante.

Basta cliccare sull’icona Conversazione (composta da due microfoni) per far partire il riconoscimento vocale e trasformare una conversazione in una traduzione simultanea.

Si deve cliccare sul simbolo del microfono affinché Google traduttore mostri non solo la traduzione istantanea, ma come un vero traduttore simultaneo esprimerà la traduzione anche a voce.

google traduttore vocale

Questa cosa la trovo davvero fantastica!

Google traduttore offline

Cosa succede se ti trovi senza connessione internet? Nulla, perché Google Traduttore funziona anche offline.

Dovrai solo scaricare i dati della lingua cliccando sulla freccia rivolta verso il basso, e utilizzare la Google traduzione anche senza essere connesso a internet.

google traduttore offline

 

Io utilizzo Google traduttore anche per correggere la mia pronuncia dell’inglese o del francese. Basta solo digitare la parola e cliccare sul simbolo dell’altoparlante (che nello screenshot trovi evidenziato in rosso) per ascoltare la pronuncia esatta della parola o della frase.

google traduzione (5)

Google traduttore è secondo me uno strumento indispensabile per un viaggiatore, e ora che hai scoperto tutte le funzionalità sono convinto che non ne potrai più fare a meno.

Andrea Petroni

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Porta avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post. Il 18 maggio 2017 è uscito il suo primo libro "Professione Travel Blogger" disponibile in tutte le principali librerie italiane, anche online.

comments

Luoghi da visitare e guide per viaggiare