Lavorare viaggiando: le 15 migliori professioni per girare il mondo

lavorare viaggiando

Credo che lavorare viaggiando sia l’aspirazione massima di qualunque appassionato di viaggi o semplice curioso del mondo.

Ogni volta che mi chiedono “Andrea ma tu che lavoro fai?” e io rispondo “sono un travel blogger”, mi sento immediatamente dire “beato te, allora sarai sempre in giro per il mondo!”. Diciamo che non mi lamento affatto, anzi, mi sento particolarmente fortunato nonostante la sfortuna che mi sia capitata prima di intraprendere seriamente questa professione (leggi Come diventare travel blogger e vivere viaggiando: la guida).

Se anche tu sogni di lavorare in giro per il mondo ecco qualche idea su come lavorare viaggiando, una serie di professioni che potresti prendere in considerazione per guadagnare qualcosina senza rimanere chiuso in ufficio, per finanziarti i tuoi viaggi, e per conoscere il mondo.

Ma quali sono quei lavori che permettono di viaggiare? Come è possibile continuare a spostarsi per anni e anni guadagnando denaro e potendoselo permettere senza problemi? Se uno ci si mette a pensare i lavori che permettono di viaggiare sono moltissimi. Dai classici lavori che prevedono l’essere sempre in viaggio come il pilota o la hostess fino alle nuove professioni che richiedono solo Internet per essere praticate – come il blogger o l’influencer – le chance sono moltissime.

Ognuno può trovare la propria opportunità di lavorare viaggiando, anche coloro che amano fare lavori occasionali come nei campi della ristorazione e dell’agricoltura.

Vediamo ora una lista di 12 lavori che permettono di viaggiare.

15 professioni che permettono di lavorare viaggiando

Di professioni che permettono di viaggiare ce ne sono moltissime, a seconda dei gusti di ognuno. Vediamo ora quelle che danno, oltre alla possibilità di viaggiare, anche i più ampi margini di libertà per disporre del proprio tempo quando si sta in giro.

Travel blogger

Tra i grandi classici delle professioni che è possibile fare viaggiando c’è il travel blogger. Chi è? Colui che, tramite un blog e i social, condivide le sue avventure in giro per il mondo. Come si diventa travel blogger? Viaggiando e avendo un punto di vista inedito da offrire ai follower. I segreti per cominciare sono: trovati la tua nicchia di pubblico, fornisci contenuti di qualità e genera discussioni costruttive e che aggiungano valore all’esperienza dei tuoi follower.

Guadagnare con un blog di viaggi, soprattutto in Italia, non è una cosa semplice, soprattutto perché molte aziende ed enti turistici non riescono ancora a guardare il blog come un vero e proprio lavoro, cosa che avviene già da diversi anni nel resto del mondo.

Per diventare un travel blogger affermato non serve solo viaggiare (cosa ovviamente fondamentale) ma servono conoscenze informatiche, conoscenze di web marketing, nozioni fotografiche… Con un po’ di studio e con tanta pazienza si riescono ad avere però grosse soddisfazioni.

Se vuoi provare a diventare un travel blogger ti suggerisco di leggere il mio libro “Professione Travel Blogger“, un vero e proprio manuale dalla A alla Z su come aprire un blog, su come gestirlo e soprattutto su come guadagnarci.

Influencer su Instagram

Tutti possono diventare influencer ma servono tempo e pazienza per vedere i frutti se si investe in questo senso. Creando contenuti di qualità e ottimizzati per il social, però, i follower cresceranno in maniera etica, saranno reali, interagiranno e ti faranno diventare un punto di riferimento del tuo settore. Il segreto? Bisogna essere originali e dedicare tanto tempo a scattare belle foto e a editarle con gusto. Creando contenuti unici e di qualità farai strada velocemente. Una volta ottenuto un profilo avviato sarà possibile viaggiare in giro per il mondo continuando a postare la tipologia di contenuti per cui sei diventato noto o, chissà, reinventarti!

Fai però attenzione: non ci si improvvisa influencer, ci si diventa. Se vuoi diventare un Influencer su Instagram trovi comunque tantissimi suggerimenti nel mio libro “Professione Travel Blogger” di cui ti ho accennato poco fa, e prendi spunto dal mio profilo Instagram vologratis.

Viaggi da solo? Leggi la guida Come scattarsi da soli belle foto in viaggio.

Alla pari

Se hai tra i 18 e i 30 anni, e una particolare attitudine alle relazioni interpersonali, potresti lavorare “alla pari” diventando parte integrante di una famiglia ospitante prendendoti cura dei figli o aiutando nelle faccende domestiche. Un vero e proprio scambio culturale. Avrai vitto e alloggio e riceverai anche una somma di denaro per il lavoro svolto.

Puoi cercare la famiglia ospitante su portali come AuPairWorld o su AuPair.

Lavorare in fattoria

Se ami la natura potresti provare l’esperienza in una fattoria biologica. In cambio del tuo lavoro riceverai vitto e alloggio e potrai vivere uno scambio culturale a 360 gradi e migliorare la lingua del Paese ospitante.

Per saperne di più e trovare la fattoria giusta per le tue esigenze ti consiglio di consultare il portale WWOF.

Housesitting

Che strana parola, vero? Si tratta di una persona che si prende cura di una casa e spesso anche degli animali che ci abitano mentre il legittimo proprietario è altrove. Per fare questo lavoro è necessario soggiornare nella casa (gratuitamente) e si ha tanto tempo a disposizione per visitare il luogo dove si sta lavorando.

Animazione in un villaggio turistico

Sei un tipo particolarmente sveglio e spigliato? Potresti prendere in considerazione l’idea di lavorare nell’animazione di un villaggio turistico in qualsiasi parte del mondo. Per candidarti ti basterà fare un giro sui vari siti web dei villaggi turistici o dei grossi tour operator e inviare loro la tua candidatura.

Io conosco tante ragazze e tanti ragazzi che hanno svolto questo lavoro che, seppur faticoso per i ritmi, dicono sia un’esperienza particolarmente divertente e formativa.

Accompagnatore turistico

Oramai i viaggi di gruppo stanno andando fortissimo, e in questa tipologia di viaggio è fondamentale l’accompagnatore turistico, cioè colui che cura l’attuazione del programma e presta assistenza al gruppo di viaggiatori.

Per diventare accompagnatore turistico c’è però bisogno di superare un esame di abilitazione regionale o provinciale, a seguito del quale viene rilasciato il patentino.

In questo caso potrai collaborare con tour operator o agenzie di viaggi e girare tutto il mondo sempre insieme a persone nuove. Stimolante, non trovi?

Istruttore di qualche disciplina

Yoga, parasailing, sci, surf, sub: le scelte sono infinite. Perché non istruttore di più sport! Pensaci: in estate potresti insegnare surf sulle coste della Florida e in inverno sci in una bella località di montagna in Europa. Non ci sono davvero limiti in questo senso. Serve saper insegnare gli sport e avere il coraggio di partire ma, garantito, una volta cominciato a vivere in questo modo difficilmente si torna indietro!

Fotografo freelance

Guadagnare scattando foto è il sogno di molti. Chi riesce a farlo potendo anche viaggiare ha vinto tutto! Non è poi così strano pensare di spostarsi continuamente per avere sempre nuovi stimoli e soggetti da fotografare, no? Sicuramente è un lavoro in cui servono tanta pazienza e moltissima buona volontà per sfondare. Una volta che ci sarai riuscito, però, si tratta di una delle professioni più belle al mondo e che può dare moltissime soddisfazioni.

Copywriter

Lavorare come copywriter permette di guadagnare scrivendo contenuti di ogni genere: giornalistici, pubblicitarie, SEO oriented, di marketing. Si tratta di una figura professionale che non è legata in nessun modo a un luogo fisso, quindi è facile come copywriter – una volta che si hanno più clienti e si guadagna bene – spostarsi in giro per il mondo lavorando.

Esperto SEO e Social Media Manager

Queste due professioni rientrano tra quelle nuove nell’ambito digitale che hanno preso piede negli ultimi anni. Il social media manager è colui che gestisce i social delle aziende e delle istituzioni; spesso e volentieri le compagnie preferiscono affidare a professionisti esterni il compito di portare avanti gli account social. Questo meccanismo dà la possibilità a chi lavora come social media manager freelance di operare da dove preferisce. Lo stesso principio vale per l’esperto SEO, che deve solo avere accesso a Internet per fare il suo lavoro. Scrivere contenuti SEO oriented e ottimizzare ciò che già è online può essere tranquillamente fatto da una bella spiaggia con accesso al web!

Sviluppatore Web e programmatore

Lo sviluppatore è colui che, per lavorare viaggiando, può fare da consulente esterno quando un cliente ha bisogno di creare un sito da zero o di modificarne uno già esistente. Lo stesso discorso vale per il lavoro di programmatore, che è colui che offre il proprio servizio e la propria conoscenza di un determinato linguaggio di programmazione ai clienti. Per sviluppare applicazioni o giochi serve davvero solo internet, quindi si può programmare e girare il mondo allo stesso tempo.

Insegnante di lingue

Sei laureato in lingue e/o conosci perfettamente una lingua straniera? Potresti lavorare in qualche scuola o impartire lezioni private, facendo sempre riferimento alle leggi fiscali in vigore nel Paese in cui lavorerai. Potresti però insegnare anche l’italiano agli abitanti del posto in cui vivrai temporaneamente. Ultimamente la nostra lingua sta andando di moda, approfittane!

Trading online

Tra i migliori lavori da fare viaggiando c’è il trading online. Si tratta di comprare e vendere online strumenti finanziari, non una professione facile, ma con tanto studio, un po’ di pratica e qualche investimento è possibile guadagnare moltissimi soldi. Fai sempre attenzione, perché ciò che è facile guadagnare è anche facile perderlo. Una volta che ti sarai impratichito e diventerai bravo il trading online è una professione che permette di viaggiare in tutto il mondo grazie ai lauti guadagni.

Tatuatore

Sicuramente un lavoro già di per sé fuori dal comune. Che ne diresti di farlo viaggiando? Tatuarsi sulla pelle un viaggio o un’esperienza di vita è un classico per chi ama girare il mondo. Perché non sfruttare questa passione per girare il mondo, se sei un tatuatore? I clienti li puoi trovare ovunque, a partire dagli ostelli. Fatti conoscere con la tua pagina Instagram e coi tuoi lavori, tenendo sempre informati i follower sui tuoi spostamenti.

immagine di copertina rawpixel pixabay