I Amsterdam Card conviene? Guida alla carta per musei e mezzi pubblici

Se sei in procinto di visitare la bellissima capitale dell’Olanda io ti consiglio di valutare l’acquisto dell’Amsterdam Card (conosciuta anche come I Amsterdam Card), una carta turistica che permette di utilizzare gratuitamente tutti i mezzi pubblici, di entrare gratis nei musei e di ottenere sconti in teatri e ristoranti.

In questo post ti spiegherò dettagliatamente cos’è, quanto costa, dove si acquista, come si utilizza e vedremo soprattutto insieme se conviene acquistarla oppure no.

I AMSTERDAM CARD: TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE SULLA CARTA TURISTICA PER VISITARE LA CAPITALE OLANDESE

Cos’è l’Amsterdam Card?

L’Amsterdam Card è una carta pensata appositamente per il turista che intende muoversi spesso con i mezzi pubblici e che intende visitare gli interessantissimi musei della città.

Si tratta in pratica di un pacchetto turistico forfettario che a seguito dell’acquisto permette di usufruire gratuitamente, entro il suo periodo di validità, dei mezzi pubblici e degli ingressi alle principali attrazioni.

Cosa comprende l’Amsterdam Card?

L’Amsterdam Card comprende:

  • trasporti pubblici illimitati (bus, metro e tram)
  • accesso gratuito a oltre 60 musei tra cui il Van Gogh Museum, il Rijksmuseum, l’Amsterdam Museum, l’Hermitage Amsterdam e lo Stedelijk (qui trovi l’elenco di tutte le attrazioni incluse)
  • una crociera gratuita tra i canali (esperienza bellissima, io l’ho fatta!)
  • ingresso ai mulini della meravigliosa Zaanse Schans (secondo me imperdibile per avere un assaggio dell’Olanda tradizionale)
  • omaggi e sconti in teatri, locali e ristoranti.
  • e durante il periodo di apertura di Keukenhof anche uno sconto del 20% sul pacchetto di visita al meraviglioso parco dei tulipani che comprende i trasporti e il biglietto d’ingresso.

Fai però attenzione perché non comprende:

Quanto costa l’Amsterdam Card?

Il prezzo dell’Amsterdam Card dipende dalla sua durata:

  • quella da 24 ore costa € 60
  • quella da 48 ore costa € 80
  • quella da 72 ore costa € 95
  • l’Amsterdam Card da 96 ore costa € 105
  • la city card da 120 ore ne costa € 115.

Già da qui va da sé che per un solo giorno non è poi così conveniente acquistarla mentre dalle 48 ore in poi diventa sempre più interessante.

Dove si compra e come si utilizza

L’Amsterdam Card si acquista prima del viaggio online a questo link effettuando il pagamento con carta di credito (anche ricaricabile) o con PayPal, e si ritira in città in uno di questi punti:

  • o all’I Amsterdam Visitor Centre dell’aeroporto di Schiphol (area Arrivi 2)
  • o all’I Amsterdam Store nella Stazione Centrale
  • o in quello di fronte all’ingresso principale della stazione in Stationsplein 10.

Può essere comunque acquistata direttamente in uno dei tre punti di cui sopra.

La card si attiva o al primo ingresso nei musei o al primo utilizzo sui mezzi pubblici, e da quel momento decorre la sua validità.

Va comunque sempre mostrata alle biglietterie dei musei e sui mezzi pubblici va sempre passata sul lettore ottico (sia quando si entra che quando si esce) presenti in ogni porta di bus, tram e metro.

Conviene acquistare l’Amsterdam Card?

Veniamo ora al punto cruciale: conviene acquistare questa carta turistica oppure no?
Dipende. Secondo me non conviene acquistarla nel taglio da 24 ore, anche perché in 24 ore non è che si riesce a visitare tanti musei e a utilizzare così tante volte i mezzi di trasporto al punto da ammortizzarne il costo.

La cosa si fa però più interessante dalle 48 ore in su.

Giusto per darti un’idea: l’abbonamento da 48 ore per i mezzi pubblici costa € 13,50, quello per 72 ore ne costa € 19. Il biglietto d’ingresso per il Van Gogh Museum ne costa € 19, € 19 anche quello per il Rijksmuseum se acquistato online (€ 20 alla biglietteria), e il biglietto per la crociera sui canali ne costa € 16. Se in 48 ore riesci a visitare almeno un altro museo conviene, altrimenti no.

Quindi ti consiglio di scegliere a priori cosa vedere ad Amsterdam, recarti sul sito web delle attrazioni per controllare il prezzo del biglietto d’ingresso, e farti due conti.

Buon viaggio, la capitale olandese è meravigliosa!

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Per anni ha portato avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post. Ora lo trovi ogni domenica alle 14 su Radio Capital. Il 18 maggio 2017 è uscito il suo primo libro "Professione Travel Blogger" disponibile in tutte le principali librerie italiane, anche online. La seconda edizione è uscita a giugno 2019.