Cosa vedere in Normandia: le tappe imperdibili

Prima di visitare la Normandia non avrei mai pensato che sarebbe diventata una delle mie regioni francesi preferite. Le sue case a graticcio, i tetti spioventi e i porticcioli che si animano alle prime ore del mattino conquistano con una facilità sorprendente.

La Normandia si trova nel nord-ovest della Francia. Si affaccia sul canale de La Manica, ha come capoluogo la città di Rouen e ospita il secondo porto francese dopo quello di Marsiglia: il porto di Le Havre.

Questa regione francese occupa peraltro un ruolo importantissimo nella storia perché proprio sulle sue coste, il 6 giugno del 1944, avvenne lo sbarco degli Alleati che mise fine all’occupazione nazista (la famosa Operazione Overlord). Ti posso assicurare che quando si è da quelle parti è quasi impossibile non far tornare alla mente quanto studiato a scuola. Quello che successe sulle coste della Normandia cambiò le sorti non solo dell’Europa ma del mondo intero.

Ma un viaggio in Normandia non è solo legato agli eventi storici della Seconda Guerra Mondiale, è anche e soprattutto un viaggio alla scoperta di uno splendido territorio tra spiagge, scogliere, colline, pittoreschi villaggi e ottimo cibo.

Io l’ho esplorata in auto, il mezzo perfetto per scoprire anche i paesini più piccoli. Ma quali luoghi inserire in un itinerario? Ecco cosa vedere in Normandia, le tappe imperdibili per un viaggio on the road in questa splendida regione francese.

Per gustartela possono bastare anche 4 o 5 giorni. La maggior parte dei luoghi di interesse si trovano a breve distanza l’uno dall’altro, cosa che rende tutto più rilassante.

Sei pronto a partire?

COSA VEDERE IN NORMANDIA: I LUOGHI DA NON PERDERE

Mont Saint-Michel

cose da visitare in normandia

Tra le cose da vedere in Normandia c’è sicuramente Mont Saint-Michel, uno dei luoghi più famosi di tutta la Francia.

È la tappa iniziale perfetta per un on the road in questa regione. Per arrivare al monastero dedicato a San Michele, che domina l’intero isolotto, bisogna percorrere un labirinto di stradine medievali piene di negozi e locali dove fermarsi a mangiare qualcosa, sperando di non essere sorpresi dall’alta marea.

Un luogo particolarmente affascinante che cambia fisionomia in base alle maree che si verificano due volte al giorno – peraltro Patrimonio dell’Umanità UNESCO – che per visitarlo non ti porterà via più di 3 ore.

I luoghi dello Sbarco in Normandia e Caen

luoghi da visitare in normandia

La Normandia è nota soprattutto per le vicende della Seconda Guerra Mondiale. Per questo motivo non la si può visitare senza dedicare almeno qualche ora ai luoghi dello Sbarco del 1944.

Le spiagge in cui avvenne lo sbarco sono quelle di Gold, Sword, Juno, Utah e Omaha. Io ti consiglio però di visitare Omaha Beach con il monumento ai caduti, il cimitero americano di Colleville-sur-Mer con le numerosissime croci bianche sul verde tappeto erboso che invitano a riflettere, il piccolo comune di Sainte-Mère-Église o la città di Caen. A te la scelta. In quest’ultima, oltre al museo dedicato al D-Day, ci sono anche molti luoghi di interesse, come il Castello di Guglielmo il Conquistatore o la Chiesa di Santo Stefano.

Da non perdere nemmeno la vista della baia di Arromanches dalla collina in cui si trova il Cinéma Circulaire. Se sei un appassionato di storia non perdere poi il Ponte Pegasus tra Bénouville e Ranville, uno dei primi obiettivi delle truppe alleate.

Deauville

cosa visitare in normandia

Deauville può essere considerata la Cannes del Nord della Francia. Questa cittadina, nonostante la temperatura meno mite rispetto a quella della Costa Azzurra, è stata per anni meta delle vacanze di personaggi dello spettacolo. L’ampia spiaggia, con i caratteristici ombrelloni colorati fatti per ripararsi dal vento e dalla sabbia, e il Casinò hanno attirato personalità del calibro di Coco Chanel e James Dean.

Honfleur

cosa non perdere in normandia

Honfleur è uno dei gioiellini della Normandia e, secondo me, una delle tappe più belle di questo viaggio. Il suo vivace porticciolo ha visto partire e arrivare moltissime navi, tante delle quali dirette nel Nuovo Continente. Basti pensare che da qui partì anche la spedizione che portò alla fondazione della città di Québec, in Canada. Questa città era riuscita a conquistare anche Monet, che trascorse qui moltissimo tempo.

Quando sarai ad Honfleur concediti una bella passeggiata tra i negozietti tipici che vendono prodotti locali, assaggia qualche specialità del posto, e se puoi regalati una bella cena in uno dei ristoranti del porto che propongono menù a prezzi economici.

Étretat

cosa vedere in normandia (2)

Étretat è pura natura. Il piccolo paese di pescatori è infatti famoso soprattutto per le sue bianche scogliere, cugine di quelle di Dover. Il contrasto tra il bianco delle rocce calcaree, il verde dei prati e il blu dell’acqua è splendido, ma ciò che le rende speciali è la loro forma. Sulle due falesie principali, Falaise d’Amont e la Falaise d’Aval, si sono formati due archi naturali, risultato dei fenomeni atmosferici. Un vero spettacolo.

Per fare belle foto dall’alto ti suggerisco di salire in cima alle scogliere poste alla destra della spiaggia (tenendo le spalle al Paese), godrai di una vista mozzafiato.

Rouen

cosa vedere in normandia

Il capoluogo principale della Normandia. Rouen, a differenza degli altri luoghi citati in questo on the road, ad esclusione di Caen, è una vera e propria città. Nonostante questo riesce però a regalare angoli dall’atmosfera magica e incredibilmente francese. Famosissima è la sua Cattedrale gotica di Notre-Dame, soggetto di molti quadri di Monet.

Rouen è peraltro la città dove venne uccisa Giovanna d’Arco.

I Giardini di Monet a Giverny

normandia cosa vedere giverny

Cosa vedere in Normandia se sei un appassionato d’arte? Senza ombra di dubbio i giardini di Monet a Giverny.

Il villaggio di Giverny è famoso per i dipinti del pittore impressionista Claude Monet che visse proprio lì dal 1883 al 1926, immortalando i meravigliosi paesaggi bucolici fatti di laghetti, di ninfee e di fiori colorati.

A Giverny è possibile visitare non solo i giardini di Monet ma anche la casa del pittore e il museo impressionista.

Il prezzo del biglietto d’ingresso per i giardini, dove si trova anche il celebre ponticello giapponese, è di € 10,20.

Château Gaillard a Les Andelyes

Se ami i castelli ti consiglio di recarti a Les Andelyes, un paesino sulle rive della Senna tra Giverny e Rouen. Impostando su Google Maps o su ViaMichelin il castello Château Gaillard arriverai a un parcheggio. Salendo sulla collina ti ritroverai di fronte a un paesaggio mozzafiato.

Ora che ha una panoramica su cosa vedere in Normandia, che ne dici di programmare un bel viaggio on the road?

Immagini pixabay

Martina Sgorlon

Martina, 24 anni, laureata in giornalismo e travel blogger quasi per caso. Adora le tazze colorate, il tè caldo e la pizza, non importa come, dove e quando. Innamorata di New York City da tempi immemori ha realizzato il suo sogno di vederla di persona e adesso non vede l'ora di realizzare tutti gli altri. Viaggia dal 1993 e non ha mai smesso.

Luoghi da visitare e guide per viaggiare