I documenti necessari per un viaggio negli Stati Uniti

documenti per usa

Hai in programma un viaggio in America e sei in cerca di informazioni sui documenti per gli USA?

In questo post cercherò di fare il punto della situazione dandoti tutte le informazioni necessarie senza dilungarmi in inutili chiacchiere.

DOCUMENTI PER GLI USA: TUTTO CIÒ DI CUI HAI BISOGNO PER ENTRARE DA TURISTA NEGLI STATI UNITI

I documenti per gli USA indispensabili sono:

1) il passaporto elettronico;

2) l’ESTA;

3) l’assicurazione.

Vediamoli singolarmente.

Documenti per gli USA: il passaporto elettronico

Tra i documenti necessari per gli Stati Uniti c’è ovviamente il passaporto.

Per entrare in territorio americano c’è bisogno di

  • passaporto con microchip elettronico inserito nella copertina, unico tipo di passaporto rilasciato in Italia dal 26 ottobre 2006;
  • passaporto a lettura ottica rilasciato prima del 26 ottobre 2005 e se, qualora rinnovato dopo i 5 anni, il rinnovo è avvenuto prima di tale data;
  • passaporto con foto digitale rilasciato fra il 26 ottobre 2005 e il 26 ottobre 2006.

Anche per i minori c’è bisogno di un documento di viaggio individuale a meno che non si trovino già registrati sul passaporto dei genitori, ma questo vale solo per le iscrizioni effettuate fino al 25 giugno 2012.

Dal 24 giugno 2014 non c’è più bisogno di apporre la marca da bollo annuale e pertanto tutti i passaporti già emessi sono validi fino alla data di scadenza riportata nel documento.

Per saperne di più leggi la nostra guida: come fare il passaporto elettronico e come rinnovarlo.

Documenti per gli USA: l’ESTA

Chi si reca negli Stati Uniti solo ed esclusivamente per affari e/o per turismo, che intende rimanerci per non più di 90 giorni ed è in possesso di un biglietto di ritorno, usufruisce del Visa Waiver Program che consente di viaggiare senza il visto. Ma c’è l’obbligo di richiedere l’ESTA, ossia l’autorizzazione al viaggio che ha un costo di $ 14 e una durata di due anni.

Si richiede online a questo indirizzo compilando un modulo con i propri dati e rispondendo ad alcune domande. Se è tutto ok la risposta si riceve immediatamente dopo aver effettuato il pagamento con carta di credito (non ricaricabile).

Per richiederlo senza errori leggi la nostra guida: come richiedere l’Esta per gli Stati Uniti.

I cittadini dei Paesi  aderenti al Visa Waiver Program (VWP) che a partire dal 1° marzo 2011 hanno effettuato viaggi o risultano essere stati in Iran, Iraq, Sudan o Siria (fatte salve limitate eccezioni per viaggi diplomatici o per scopi militari in servizio di un paese VWP) e i cittadini di Paesi VWP che hanno doppia cittadinanza iraniana, irachena, sudanese o siriana, non potranno più entrare negli Stati Uniti solo con l’Esta ma dovranno richiedere un Visto seguendo la regolare procedura di richiesta presso le ambasciate o consolati. Verrà revocata l’autorizzazione elettronica al viaggio (ESTA) a tutti i viaggiatori in possesso di un’autorizzazione valida ma che hanno indicato in precedenza di possedere una doppia cittadinanza con uno dei quattro Paesi sopra menzionati.

Se sei già in possesso dell’Esta e devi recarti negli USA, ti suggerisco comunque di controllarne la validità sul sito https://esta.cbp.dhs.gov/

Documenti per gli USA: l’Assicurazione

Non è obbligatoria ma fortemente consigliata. Il sistema sanitario statunitense è privato e recandosi in ospedale anche per banali circostanze, senza l’assicurazione medica si è costretti a pagare un conto salatissimo.

Io questa volta ho stipulato la polizza Viaggi No Stop USA Canada di Europ Assistance che mi garantisce assistenza sanitaria in viaggio 24h su 24h, il pagamento diretto delle spese mediche, ospedaliere e chirurgiche e soprattutto ha un massimale illimitato per USA e Canada. Meglio viaggiare sereni.

Ora che sai quali sono i documenti per gli USA non ti resta che goderti l’America, buon viaggio!

Andrea Petroni

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Porta avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post. Il 18 maggio 2017 è uscito il suo primo libro "Professione Travel Blogger" disponibile in tutte le principali librerie italiane, anche online.

comments

  • carmela

    che costo ha l’assicurazione?

    • ciao Carmela, dipende dalla compagnia, dalle garanzie e dalla durata.

Luoghi da visitare e guide per viaggiare