Cliffs of Moher in Irlanda: tutto quello che devi sapere per visitarle

Le Cliffs of Moher in Irlanda sono tra gli spettacoli naturalistici più belli ed emozionanti a cui io abbia mai avuto il piacere di assistere. Ne parlo come se fosse uno “show” in quanto quel pezzetto di costa sull’Oceano Atlantico è tutta da gustare come se fosse uno spettacolo messo in scena dai migliori attori e frontman dell’universo: il mare che canta infrangendosi sulle alte rocce, gli uccelli che danzano alti nel cielo, i verdi prati accarezzati dal vento che suonano dolci melodie, e testimonianze di un’epoca passata che rendono il tutto ancora più suggestivo.

In questo post troverai tutto quello che c’è da sapere per visitare le Cliffs of Moher in modo che tu possa programmare al meglio la tua giornata. Credimi, questo è un, anzi è il luogo imperdibile in un viaggio in Irlanda.

CLIFFS OF MOHER IN IRLANDA: TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE PER VISITARE LE SUGGESTIVE SCOGLIERE

cliffs of moher irlanda
Ci sarà un motivo se le Cliffs of Moher sono il luogo più visitato d’Irlanda e se sono state spesso scelte come set cinematografico per film famosi come Harry Potter e il Principe Mezzosangue, La Storia Fantastica e Cuori Ribelli di Ron Howard con Tom Cruise e Nicole Kidman, o per video musicali come Runaway dei Maroon 5 e My Love dei Westlife: sono semplicemente fantastiche.

Formatesi 320 milioni di anni fa dai detriti di fango e sabbia depositati da un fiume che proprio lì aveva la sua foce, si estendono per 8 km e hanno il punto più alto a 214 metri sul livello del mare. Una volta arrivato quasi al precipizio (tranquillo ci sono le barriere e i cartelli di ammonimento che mettono una certa ansia perché non poche persone sono morte sporgendosi troppo e scivolando nel mare) rimarrai incantato di fronte allo scenario che si aprirà di fronte a te.

Se sarai fortunato e troverai una giornata limpida potrai addirittura vedere le isole Aran.

Cliffs of Moher: dove si trovano

Ritrovarsi al cospetto delle Cliffs of Moher (Aillte an Mhothair in gaelico irlandese, che significa “scogliere della rovina”) emoziona anche i cuori più duri.

Si trovano vicino al delizioso villaggio di Doolin (in cui ti consiglio di andare anche solo per cenare nello storico O’Connors Pub)  nella Contea di Clare.

Qui di seguito trovi l’esatta posizione su mappa delle Cliffs of Moher.


Distano:

Cliffs of Moher: orari d’ingresso

Le scogliere sono sempre aperte, quelli che hanno orari di apertura e di chiusura sono il Visitor Centre e il parcheggio (ma se ti tratterrai oltre l’orario di chiusura potrai ugualmente uscire dal parking grazie alla sbarra automatica che si aprirà al passaggio della tua automobile).

Gli orari sono comunque i seguenti:

  • da novembre a febbraio: 9 – 17
  • marzo, aprile, settembre e ottobre: 8 – 19
  • da maggio ad agosto: 8 – 21.

Può capitare che – a causa di condizioni metereologiche estreme  – il centro visitatori e il parcheggio restino chiusi onde evitare pericoli ai visitatori. Troverai comunque dei cartelli che ti informeranno soprattutto del pericolo vento.

Cliffs of Moher: quanto costa l’ingresso?

L’ingresso alle Cliffs of Moher è gratuito, quindi se ci arriverai a piedi, cioè senza automobile, non dovrai pagare nulla.

Se ci arriverai in automobile dovrai pagare il parcheggio che ha un costo di € 8 a persona se acquistato in loco, altrimenti potrai beneficiare di uno sconto fino al 50% acquistandolo online. I minori di 16 anni non pagano nulla. Il biglietto include anche l’ingresso al Visitor Experience, di cui ti parlerò più avanti in questo post.

Per entrare nella O’Brien’s Tower il biglietto ha un costo di € 2 (€ 1 per i bambini).

cliffs of moher 2

Cliffs of Moher: periodi migliori per visitare le scogliere

Il periodo migliore per visitarle è per ovvi motivi o la tarda primavera o l’estate, anche se i mesi di luglio e di agosto sono quelli in cui si affollano i turisti. Se vuoi godertele con più tranquillità prova ad andarci o prima delle 11 o dopo le 16 (dopo le 16 c’è la luce del sole che tramonta a ovest illuminandole con colori caldissimi), e possibilmente durante la settimana e non nel weekend.

Come raggiungere le Cliffs of Moher: informazioni generali

La cosa che ti consiglio di fare non solo per raggiungere le Cliffs of Moher ma proprio per girare l’Irlanda, è quella di noleggiare un’automobile. Non farti spaventare dalla guida a sinistra, bastano solo un paio di minuti per prenderci la mano. Se ci sono riuscito io ci può riuscire chiunque! Ma la libertà di muoversi senza orari fissi come invece hanno i treni o i pullman, e la possibilità di fermarsi in qualsiasi posto ti ispiri lungo in tragitto non ha prezzo, soprattutto nell’Isola di Smeraldo.

La strada per eccellenza da percorrere è la Wild Atlantic Way, e precisamente il tratto della Cliff Coast che da Galway porta fino a Limerick passando per quel luogo surreale chiamato Burren, un tavolato calcareo ampio ben 300 chilometri quadrati.

Una volta arrivati è possibile l’asciare l’automobile nel grande parcheggio posto di fronte all’ingresso
Se comunque non puoi per qualsiasi motivo, o non te la senti di guidare,sappi che puoi raggiungere le Cliffs of Moher anche con i mezzi pubblici: treni e bus.

Vediamo ora nel dettaglio come raggiungere le scenografiche scogliere dalle città principali.

cliffs of moher

Come raggiungere le Cliffs of Moher da Dublino

Per arrivare alle Cliffs of Moher da Dublino in automobile bisogna guidare lungo l’autostrada M6 in direzione di Galway, prendere poi la M8 in direzione Limerick, uscire all’uscita 16 prendendo poi la R458/Loughrea/Gort, poi la R460, la R476 fino a Doolin, poi la R478 fino a destinazione. Oramai tutte le automobili sono comunque dotate di navigatore satellitare e ogni smartphone ha o Google Maps o Mappe di iOS, ti basterà solo scrivere la tua destinazione finale e il buon assistente virtuale ti condurrà fino alla meta. Del resto il roaming europeo è stato abolito, ed è possibile navigare su Internet in Europa con la stesso piano tariffario italiano. Il tragitto automobilistico dura poco più di 3 ore.

Per arrivarci in bus bisogna prendere il pullman 300 da Dublin City South fino a Dunnes Friars Walk, e poi raggiungere a piedi Ennis bus station per prendere il pullman 350. Il tragitto complessivo dura circa 4 ore e 45 minuti e il prezzo totale oscilla tra i € 30 e i € 40.

Ci sono però anche tour organizzati come quello di >Darby O’Girll che se acquistato online ha un costo di € 30, e quello di >GrayLine che ne costa € 45.

Per arrivare invece alle Cliffs of Moher in treno ti dico solo che ci impiegherai circa 5 ore. Scomodo? Di più!

Le soluzioni possibili sono:

  • o il treno per Galway e da lì poi il bus 350
  • o il treno per Cork/Kent fino alla stazione di Limerick Junction, poi da lì il treno 7 per Ennis, e a Ennis bus station il bus 350.

Il prezzo di queste soluzioni si aggira tra i € 50 e i € 70.

Va da sé che – come ti dicevo prima – la soluzione migliore resta pur sempre l’automobile, anche se io non disdegnerei affatto nemmeno il tour giornaliero da Dublino.

Come raggiungere le Cliffs of Moher da Galway

Ti trovi a Galway e vuoi raggiungere le scogliere? Ecco le soluzioni.

Per raggiungerle in automobile devi prendere la N67 in direzione di L1014 a Clare e poi la R478. Guiderai per circa un’ora e mezza.

Altrimenti in autobus prendendo il bus 350 da Galway Bus Station – Ennis Bus Station. Il tragitto dura un paio d’ore.

Da Galway ci sono anche tour organizzati giornalieri come quello della >Galway Tour Company che costa € 35, quello della >Lally Tour che ne costa  € 30 o quello della >Healy Tours che ne costa € 55.

cliffs of moher valentina venanzi

Cosa vedere alle Cliffs of Moher

Ora che sai come arrivare alle Cliffs of Moher concentriamo su cosa vedere.

Quando ci andrai indossa scarpe comode, non dimenticare di portare con te un impermeabile o un ombrello (potresti trovare un po’ di pioggerellina e quindi è meglio farsi trovare preparati per non rovinarsi la giornata) e soprattutto una macchina fotografica per scattare belle foto.

Scarica poi l’app gratuita sia per >iOS (iPhone) che per >Android in cui troverai la guida e la mappa.

Dopo il parcheggio troverai il Visitor Experience, costruito sotto una collina in maniera del tutto armonica con il paesaggio, che accoglie il visitatore fornendo tantissime informazioni storiche e geologiche sulle scogliere e sul territorio circostante.

Proseguendo per qualche minuto ti ritroverai al cospetto delle Cliffs of Moher e potrai ammirarle in tutto il loro splendore da tre piattaforme panoramiche:

  • The Main Platform per ammirare la parte sud fino ad Hag’s Head
  • The North Plarform, vicino al punto più alto delle scogliere e vicino alla Torre di O’Brien, per una visione a 360°
  • The South Platform per ammirare soprattutto la colonia di pulcinella di mare che nidifica sull’isola di Goat, e altri uccelli marini.

cliffs of moher o briens tower
Quando il mare è calmo è addirittura possibile ammirare i delfini e gli squali elefanti, butta sempre un occhio alle increspature dell’acqua e se vedi qualcosa di strano aguzza la vista.

Volendo potrai anche salire sulla O’Brien’s Tower per avere una visuale ancor più pazzesca.

Vuoi ammirare le Cliffs of Moher da un altro punto di vista? Da Doolin partono delle mini crociere di un’ora per un’esperienza a dir poco incredibile. La società che effettua il servizio si chiama >The Doolin Feery Co. e il biglietto costa € 15.

Passeggiare a strapiombo sull’Oceano dall’alto dei 214 metri di altezza delle scogliere, circondati da un paesaggio fiabesco, è una di quelle cose da fare almeno una volta nella vita.

musica video Sunrise Without You – FreeStockMusic

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Per anni ha portato avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post. Ora lo trovi ogni domenica alle 14 su Radio Capital. Il 18 maggio 2017 è uscito il suo primo libro "Professione Travel Blogger" disponibile in tutte le principali librerie italiane, anche online. La seconda edizione è uscita a giugno 2019.