18.05.2020

Viaggio in treno: ecco cosa cambierà. Tutte le procedure di sicurezza

viaggio in treno

Come cambierà il viaggio in treno dopo l’emergenza coronavirus? Sarà possibile viaggiare in sicurezza a bordo dei vagoni Italo o Trenitalia?

Da quando il premier Conte ha annunciato la libera circolazione tra le regioni e la riapertura delle frontiere previste entrambe per il 3 giugno, possiamo finalmente iniziare a organizzare un viaggio, magari anche solo una gita fuori porta o un weekend in uno dei borghi più belli d’Italia, una città d’arte, al mare o in montagna, utilizzando se possibile il bonus vacanze. Osservando sempre scrupolosamente le regole governative onde evitare di veder vanificato ogni sforzo fatto durante il lockdown.

Aerei, traghetti, treni, hotel, bar e ristoranti si stanno attrezzando per ospitare al meglio e in sicurezza i loro clienti e seguire le regole imposte dal Governo per la salvaguardia dei cittadini.

In questo post ti parlerò nello specifico di come si sono attrezzate Trenitalia e Italo per far viaggiare in treno – in totale sicurezza – i propri passeggeri, e di come il passeggero dovrà prenotare il biglietto, districarsi in stazione e sedersi a bordo.

VIAGGIO IN TRENO: ECCO TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE PER VIAGGIARE IN SICUREZZA CON ITALO E TRENITALIA

Acquisto del biglietto

Onde evitare code alle biglietterie e contatti con le altre persone sarà preferibile acquistare i biglietti online. Nelle stazioni sarà possibile acquistarli anche nelle biglietterie automatiche che saranno frequentemente igienizzate.

Trenitalia ha inoltre introdotto il biglietto elettronico nominativo sia per le Frecce che per gli Intercity e gli Eurocity Italia – Svizzera ma solo per la tratta interna. Andrà obbligatoriamente indicato in fase di acquisto anche il nome degli altri passeggeri, cosa importante per l’azienda in quanto potrà contattare il passeggero che avrà viaggiato con un altro contagiato dal covid-19

Nominativo obbligatorio per tutti i passeggeri anche per Italo, nome che dovrà corrispondere a quello indicato sul documento di riconoscimento che potrà essere richiesto in visione a bordo dal controllore.

Prima di salire in treno

In stazione ci sarà un’apposita segnaletica che indicherà la direzione da seguire. Saranno comunque separati i flussi in entrata e quelli in uscita tenendo conto del distanziamento sociale.

Il personale ferroviario, con guanti e mascherina, misurerà a ogni passeggero la temperatura corporea per mezzo di un termoscanner e vieterà l’ingresso a chi presenterà una temperatura superiore ai 37.5 °C.

Le lounge nelle stazioni resteranno chiuse fino a nuova comunicazione che – se interessato – ti invito a monitorare costantemente sui siti web delle due società ferroviarie.

Il passeggero dovrà indossare obbligatoriamente la mascherina, i guanti monouso e rispettare il distanziamento sociale. Nelle stazioni saranno presenti i gel igienizzanti per le mani.

A bordo del treno

Ciascun passeggero dovrà viaggiare indossando la mascherina – che dovrà coprire naso e bocca – e i guanti monouso. Durante il viaggio in treno bisognerà igienizzarsi frequentemente le mani utilizzando i dispense presenti a bordo del vagone ed evitare di toccarsi il viso con le mani.

I posti a sedere saranno assegnati a scacchiera in modo da garantire la distanza di sicurezza. Ci saranno comunque dei cartelli che indicheranno dove non sarà possibile sedersi e la capienza sarà ridotta del 50%.

Nelle file a due posti sarà meglio sedersi lato finestrino in modo da essere più distanti dal corridoio.

Sarà sospeso il servizio di ristorazione ma saranno attivi i distributori automatici nelle aeree comuni.

Il personale indosserà sempre sistemi di protezione come la mascherina e i guanti, e controllerà i biglietti a distanza utilizzando sistemi contactless.

Igiene del treno

In accordo con i protocolli previsti dal Ministero della Salute tutti gli ambienti dei vagoni saranno regolarmente sanificati con prodotti antibatterici e disinfettanti all’inizio di ogni servizio, compresi i poggiatesta, i braccioli, i sedili e tutte le superfici di maggior contatto.

Verranno sostituiti frequentemente anche i filtri dell’aria per garantire un’aria più pulita.

Pian pianino, con le dovute cautele, ci riapproprieremo della nostra quotidianità.

Per essere sempre aggiornato sul mondo dei viaggi seguimi anche sul mio profilo Instagram.

immagine di copertina Unsplash

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo insieme alla sua famiglia. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Per anni ha portato avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post. Ora lo trovi ogni sabato alle 13:10 su Radio Capital. Il 18 maggio 2017 è uscito il suo primo libro "Professione Travel Blogger" disponibile in tutte le principali librerie italiane, anche online. La seconda edizione è uscita a giugno 2019. Il 23 luglio 2020 uscirà un libro da lui curato dal titolo "In viaggio tra i borghi d'Italia".