Cosa fare in aeroporto: guida per chi non ha mai viaggiato in aereo

cosa fare in aeroporto prima volta

Una delle domande più frequenti che ricevo da chi non ha mai viaggiato in aereo è “Cosa devo fare una volta arrivato in aeroporto?“.

Questa domanda, che può anche sembrare sciocca agli occhi da chi ha ormai tanti voli sulle spalle, non lo è affatto per chi non si ha mai viaggiato in aereo.

Anche io, la prima volta che ho preso un aereo non avevo la più pallida idea di come comportarmi una volta entrato nel Terminal delle Partenze. Ricordo di essermi guardato intorno e di aver esclamato: “e ora cosa faccio?”.

Vediamo allora cosa fare in aeroporto quando si viaggia:

  • solo con il bagaglio a mano
  • con il bagaglio da stiva
  • con il check-in online
  • senza il check-in online.

COSA FARE IN AEROPORTO: LA GUIDA

Viaggiatore che parte solo con il bagaglio a mano

Oramai tutte le compagnie aeree hanno introdotto la procedura di check-in online che permette, a chi viaggia con il solo bagaglio a mano, di evitare di presentarsi in aeroporto due ore prima della partenza del volo e dover mettersi in fila davanti al bancone della compagnia per farsi rilasciare la carta d’imbarco.

Quindi, se viaggerai solo con il bagaglio a mano e con la carta d’imbarco già stampata a casa a seguito di check-in online dovrai seguire queste passi:

  • recarti in aeroporto con almeno un’ora di anticipo rispetto alla chiusura del gate (l’orario di chiusura del gate lo trovi sulla carta d’imbarco). Io ti consiglio però di andarci un po’ prima, non voglio fare l’uccello del malaugurio ma gli imprevisti possono sempre essere dietro l’angolo e tu non vuoi perdere il volo, vero?
  • controllare sulla tua carta d’imbarco il Terminal dal quale partirà il tuo volo (specialmente negli aeroporti più grandi) e recati alle Partenze
  • quando entrerai nel Terminal dovrai recarti subito di fronte agli schermi che indicano i voli in partenza e cerca il tuo volo (per essere sicuro di non sbagliare, oltre all’ora e alla destinazione controlla anche il numero del volo, lo trovi sul tuo biglietto). Accanto al volo sarà indicato il gate di partenza (in genere ci sarà una lettera seguita da un numero tipo C3). Se non ci sarà ancora scritto il numero del gate non farti prendere dal panico, potrai recarti ugualmente ai controlli di sicurezza, lo leggerai più tardi
  • tirare subito fuori la carta d’imbarco e il tuo documento d’identità (passaporto elettronico o carta d’identità)
  • recarti ai controlli di sicurezza, a tal proposito leggi la nostra guida Controlli in aeroporto: cosa fare e cosa non indossare
  • dirigerti al gate e metterti in fila tenendo in mano il tuo documento d’identità e la tua carta d’imbarco.

Viaggiatore che parte con il bagaglio da stiva

Se partirai anche con il bagaglio da stiva dovrai:

  • recarti in aeroporto con almeno due ore d’anticipo rispetto all’orario di chiusura del gate (l’orario di chiusura, che non coincide con l’orario di partenza, lo trovi sulla carta d’imbarco). Per i voli intercontinentali è buona cosa recarsi in aeroporto anche con tre ore d’anticipo
  • entrare nelle Partenze del Terminal da cui partirà il tuo volo
  • cercare sui display luminosi il numero del desk corrispondente al tuo volo
  • recarti al banco della compagnia aerea per depositare il tuo bagaglio da stiva mostrando il tuo documento d’identità e la tua carta d’imbarco
  • recarti ai controlli di sicurezza sempre con documento e carta d’imbarco alla mano
  • dirigerti al gate d’imbarco e metterti in fila con documento e boarding pass alla mano.

Viaggiatore che parte con il check-in online

Effettuando il check-in online, stampando la carta d’imbarco e partendo solo con il bagaglio a mano, dovrai seguire le procedure descritte poco più su e riguardanti il viaggiatore che parte solo con il bagaglio a mano.

Se avrai però con te anche il bagaglio da stiva dovrai comunque recarti al banco della compagnia aerea per depositare la valigia.

Viaggiatore che parte senza check-in online

Se invece viaggerai con il bagaglio a mano e per qualsiasi motivo sarai sprovvisto di carta d’imbarco, dovrai per prima cosa recarti prima al banco della compagnia aerea per fartela rilasciare. In alcuni aeroporti ci sono addirittura postazioni self-service che ti faranno risparmiare un bel po’ di tempo.

Non cambia nulla se avrai con te il bagaglio da stiva, dovrai comunque recarti al desk del vettore.

cosa fare in aeroporto

COSA FARE UNA VOLTA ATTERRATO E SBARCATO ALL’AEROPORTO DI DESTINAZIONE

Voli diretti

Se il tuo volo sarà diretto e viaggerai solo con il bagaglio a mano dovrai recarti direttamente all’uscita.

Se prima della partenza avrai consegnato il tuo bagaglio da stiva per l’imbarco dovrai innanzitutto cercare l’indicazione della consegna bagagli, dovrai poi cercare nei display luminosi il numero del nastro trasportatore sul quale verrà consegnato il tuo bagaglio. Non appena presa la valigia potrai recarti all’uscita.

E se la tua valigia non dovesse uscire? No panic! Leggi la nostra guida Bagaglio smarrito: cosa fare per riaverlo.

Voli con scalo

Se il tuo volo prevederà uno o più scali, e avrai acquistato un unico biglietto con la stessa compagnia aerea, quando scenderai dal primo aereo dovrai cercare sul tabellone il gate di partenza del successivo e raggiungerlo con un bel po’ di anticipo, senza dover ritirare il tuo bagaglio da stiva e farlo imbarcare sul nuovo volo. Dovrai riprendere il bagaglio da stiva solo quando sarai arrivato al tuo ultimo aeroporto di destinazione.

Attenzione, per i voli con scalo negli Stati Uniti bisognerà procedere con la dogana e il riconoscimento del proprio bagaglio, sbrigare le procedure di immigrazione, passare nuovamente per i controlli di sicurezza e recarsi al gate d’imbarco del nuovo volo.

Per i voli con scalo ti consiglio però di chiedere all’hostess di terra, nel momento in cui consegnerai la valigia per l’imbarco, cosa dovrai fare al primo scalo.

Ora che sai cosa fare in aeroporto non mi resta che augurarti un buon viaggio!

immagine di copertina MichaelGaida pixabay

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Per anni ha portato avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post. Il 18 maggio 2017 è uscito il suo primo libro "Professione Travel Blogger" disponibile in tutte le principali librerie italiane, anche online. La seconda edizione è uscita a giugno 2019.