Isole Cicladi: quale scegliere e informazioni pratiche

Non so se a te capita la stessa cosa ma quando penso all’estate, al sole e al mare, la mia mente focalizza immediatamente la “cartolina” delle isole Cicladi, in Grecia: casette bianche affacciate su un mare di un azzurro intenso, cupole e finestrelle blu, e bouganville che colorano le strade.

Le isole Cicladi sono un arcipelago del Mar Egeo e sono così chiamate perché disposte a cerchio intorno a Delo, l’isola in cui secondo la mitologia nacquero il dio Apollo e la dea Artemide. Sono ben 220 tra grandi e piccole e – seppur differenti tra di loro – hanno tutte una caratteristica in comune: la Chora, il centro storico con le viuzze che si dipanano da quello che un tempo era il vecchio castello.

Eccole su Google Maps, l’icona in rosso indica l’isola di Delo, centro delle Cicladi.

A proposito del Mar Egeo, sai perché si chiama in questo modo? Ti invito a leggere il post Capo Sunio e il Tempio di Poseidone: tutto quello che devi sapere

CICLADI

Il viaggiatore che ha voglia di trascorrere una vacanza nelle isole Cicladi viene subito rapito da un grosso dubbio: “quale isola scelgo?”. Oltre alla romanticissima Santorini e alla mondana Mykonos ce ne sono tantissime altre da prendere in considerazione soprattutto da chi è in cerca di un po’ di tranquillità estiva che le due più famose non sono in grado di concedere, vista l’alta affluenza di vacanzieri provenienti da ogni parte del mondo.

Una cosa da sapere prima di prenotare la vacanza è che sulle Cicladi spira un vento da nord chiamato Meltemi. Le isole più riparate sono Santorini, Ios, Milos, Syros, Serifos, Kea e Folegandros, quelle un po’ più esposte sono invece Mykonos, Paros, Tinos e Andros.

Quali sono le isole Cicladi?

Le principali sono:

  • Amorgos
  • Anafi
  • Andros
  • Delos
  • Donoussa
  • Folegandros
  • Ios
  • Iraklia
  • Kea
  • Kimolos
  • Kythonos
  • Koufonissi
  • Makronisos
  • Mykonos
  • Milos
  • Naxos
  • Paros
  • Antiparos
  • Santorini
  • Schinoussa
  • Serifos
  • Sifnos
  • Sikinos
  • Syros
  • Thirassia
  • Tinos

Come raggiungere le Cicladi: aereo o traghetto?

Alcune isole Cicladi possono essere raggiunte con l’aereo, altre solo in nave.

Quelle raggiungibili in aereo, e che quindi dispongono di un aeroporto turistico, sono:

  • Santorini
  • Mykonos
  • Milos
  • Naxos
  • Paros
  • Syros.

Le prime due (Santorini e Mykonos) sono raggiungibili con voli diretti dall’Italia – anche low cost – le altre tramite scalo ad Atene, a Salonicco o a Creta. Per cercare le migliori combinazioni di volo e i prezzi più convenienti ti suggerisco di utilizzare portali come Google Flights, Skyscanner o Volagratis.

Tutte sono comunque raggiungibili in traghetto da uno dei tre porti di Atene (Pireo, Lavria e Rafina), e molte sono collegate tra di loro e comode anche per spostarsi da un’isola all’altra anche come gita da fare in giornata.

isole cicladi

Quale scegliere per una vacanza?

Scegliere un’isola delle Cicladi per trascorrere una vacanza può risultare piuttosto difficile perché sono tante e tutte belle. Ce ne sono però alcune più votate alla vita mondana e al divertimento, altre più adatte alle coppie e altre perfette per le famiglie. Dipende tutto dalle proprie esigenze. Vediamole insieme.

Mykonos

Bellissima con i suoi mulini a vento, il suo mare cristallino e con la caratteristica Little Venice dalla quale si ammira un tramonto mozzafiato, è più adatta ai giovani in cerca di divertimento e di vita notturna.

Per saperne di più leggi Cosa vedere a Mykonos: luoghi imperdibili e spiagge.

Santorini

L’isola più romantica della Grecia o forse addirittura del mondo, è la più adatta alle coppie e a chi preferisce visitare i villaggi che la compongono piuttosto che starsene tutti i giorni e tutto il giorno al mare a prendere il sole. Una cosa importante da sapere è che la maggior parte delle spiagge è formata da sabbia scura, vulcanica, quindi il colore del mare non presenta le mille sfumature di azzurro come succede ad esempio a Mykonos. Se cerchi quindi il “mare caraibico” Santorini non fa per te, ma se la vita da spiaggia è per te secondaria e sei più attratto dai panorami questa è quella giusta, ne ha di mozzafiato dall’alba al calar della notte, soprattutto al tramonto. È talmente affascinante che di lei ci si innamora di colpo.

Per saperne di più leggi Cosa vedere a Santorini: i luoghi da non perdere.

Paros

È la quarta isola per grandezza dell’arcipelago. Con 120 km di coste è perfetta per una vacanza tutta balneare. Il villaggio principale è Paroikia che rispecchia in pieno l’architettura delle Cicladi: casette bianche con porte e finestre blu. Adatta sia a chi ricerca la tranquillità e sia a chi ama la vita notturna perché sa trasformarsi dal giorno alla notte senza arrecare disturbo a nessuna tipologia di viaggiatore.

Naxos

È l’isola più grande delle Cicladi e che con le sue mille sfaccettature sa accogliere sia chi cerca il divertimento e il lato prettamente turistico e a chi cerca tranquillità su spiagge bianche e isolate. Naxos è adatta sia alle famiglie con bambini, sia alle coppie in cerca di romanticismo, sia agli appassionati di trekking che a chi cerca un mix tra relax al mare e divertimento notturno. C’è chi sostiene che le sue spiagge siano tra le più belle di tutta la Grecia, e spostandosi dal centro diventano sempre più tranquille e isolate.

isole cicladi 2

Le isole Cicladi meno turistiche

Quelle in cui trascorrere una vacanza in assoluta tranquillità lontane dal sovraffollamenti estivo sono Amorgos con il monastero di Panagia Hozoviotissa e i mulini; Milos – fu ritrovata la famosa statua di Venere con le sue spiagge mozzafiato; Anafi con pochi hotel e villaggi ma con splendide spiagge e panorami mozzafiato; Antiparos (vicina a Paros) con la costa caratterizzata da grotte e insenature e il borgo Kastro; Andros per chi cerca solo relax e tranquillità su spiagge solitarie; Folegandros con le sue scogliere, il mare cristallino e la natura selvaggia; l’incontaminata Serifos e le Piccole Cicladi (Donoussa, Koufonissi, Iraklia e Schinoussa). Koufounissi è la più famosa delle quattro Piccole Cicladi ma è talmente piccola che non circolano automobili. A Iraklia vivono invece poco più di 100 persone ed è famosa per i fichi d’india. A Schinoussa è la natura selvaggia a farla da padrona.

Quanto costa una vacanza alle Cicladi?

Durante l’alta stagione (luglio e agosto) i prezzi sono ovviamente più alti rispetto ad altri periodi dell’anno, soprattutto nelle richiestissime Santorini e Mykonos, è quindi buona cosa prenotare con largo anticipo. A tal proposito ti suggerisco di leggere la guida Quando prenotare un volo: dritte e strategia per risparmiare.

C’è però da dire che – escludendo sempre Mykonos e Santorini – il costo della vita è un po’ più basso rispetto all’Italia e organizzando il tutto con cura ed estrema calma è possibile spuntare ottimi prezzi.

Per l’alloggio ti suggerisco o di cercare un appartamento su Airbnb (qui trovi un bel codice sconto Airbnb che ti farà risparmiare qualche decina di euro) o un hotel tramite il comparatore Trivago. Valgono comunque tutte le indicazioni che trovi nella guida su come viaggiare low cost.

Per muoversi all’interno delle isole è consigliabile noleggiare gli scooter o le biciclette.

Se il tuo sogno è comunque quello di visitare Santorini ti consiglio di andarci o in tarda primavera (maggio/giugno) o a settembre. In quei mesi potrai goderti tutta la sua bellezza senza la folla di vacanzieri del mese di agosto.

La Grecia è comunque tutta spettacolare!

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Per anni ha portato avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post. Il 18 maggio 2017 è uscito il suo primo libro "Professione Travel Blogger" disponibile in tutte le principali librerie italiane, anche online. La seconda edizione è uscita a giugno 2019.