19.05.2020

Soggiorni in hotel: ecco cosa cambierà per la nostra sicurezza

soggiorno hotel

Il 3 giugno ci sarà il via libera alla circolazione tra le regioni, e chi potrà tornerà a viaggiare nel nostro Bel Paese, utilizzando anche il bonus vacanze. Ma come cambierà il modo di soggiornare in hotel? Quali saranno i protocolli di sicurezza che verranno applicati per tutelare la salute degli ospiti e del personale in servizio?

La conferenza delle Regioni e delle Province Autonome ha stilato delle linee guide che d’ora in poi dovranno essere seguite dalle strutture ricettive italiane. Io credo che sia utile conoscerle anche per noi viaggiatori in modo da essere informati su ciò che effettivamente ci aspetterà, senza farci influenzare dalle fake news e dalle notizie riportate di bocca in bocca dall’amico del cugino dello zio che alimentano paure e ansie immotivate.

SOGGIORNI IN HOTEL E IN AGRITURISMO: LE LINEE GUIDA DA SEGUIRE SIA DALLA STRUTTURA CHE DAL CLIENTE

D’ora in poi la temperatura corporea ci verrà misurata negli aeroporti, nelle stazioni ferroviarie, nei porti d’imbarco e anche all’ingresso di hotel e agriturismi. Il termoscanner diventerà uno strumento di uso comuno a cui dovremmo abituarci per i mesi che verranno. Il documento stilato dalle Regioni non obbliga però le strutture a farlo in quanto recita “potrà essere rilevata la temperatura corporea” e vietato l’accesso a chi supererà i 37.5 °C.

Il distanziamento sociale dovrà essere ovviamente rispettato anche nelle strutture ricettive e sarà di almeno un metro in tutte le aree comuni, con differenziazione dei percorsi soprattutto in entrata e in uscita da indicare con cartelli, con adesivi o con nastri. Distanziamento anche negli ascensori pur se con la mascherina, ma non per componenti dello stesso nucleo familiare e facendo deroghe allo stesso gruppo di viaggiatori. Insomma non si potrà salire in ascensore con gli sconosciuti.

Gli ospiti dovranno sempre indossare la mascherina e stessa cosa dovranno fare gli addetti alla reception anche in tutte le occasioni in cui non sarà possibile mantenere la distanza interpersonale di almeno un metro. La postazione della reception e della cassa potrà avere uno schermo trasparente (ad esempio una barriera in plexiglas) e saranno preferite e incentivate procedure automatiche di check-in e di check-out e favoriti i pagamenti elettronici. Gli addetti al ricevimento dovranno a fine turno pulire accuratamente il piano di lavoro e gli oggetti da loro utilizzati.

Nelle strutture ci dovrà poi essere un’ampia disponibilità di gel igienizzante per le mani.

Tutti gli oggetti forniti all’ospite andranno accuratamente disinfettati prima e dopo l’utilizzo, e sarà garantita una pulizia frequente con disinfezione di tutti gli ambienti con particolare attenzione ai corrimano, ai pulsanti degli ascensori, alle maniglie delle porte e delle finestre e agli interruttori della luce.

Per quanto riguarda l’areazione le strutture dovranno garantire una periodica areazione naturale, e pulire e sostituire i filtri dei sistemi di condizionamento.

Come saranno le colazioni in hotel? Non ci sarà più purtroppo il buffet che io tanto amavo, anche se molti albergatori stanno proponendo alle istituzioni delle alternative per mantenere il buffet in sicurezza coprendo i cibi e garantendo il distanziamento sociale.

Leggi anche:

Per aggiornamenti in tempo reale sul mondo dei viaggi ti aspetto sul mio profilo Instagram.

immagine di copertina Unsplash

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo insieme alla sua famiglia. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Per anni ha portato avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post. Ora lo trovi ogni sabato alle 13:10 su Radio Capital. Il 18 maggio 2017 è uscito il suo primo libro "Professione Travel Blogger" disponibile in tutte le principali librerie italiane, anche online. La seconda edizione è uscita a giugno 2019. Il 23 luglio 2020 è uscito il libro da lui curato dal titolo "In viaggio tra i borghi d'Italia".