I migliori musei di Roma: gli 8 da non perdere

roma musei capitolini

Roma è indubbiamente una delle città più belle del mondo, con una storia millenaria e uno sconfinato patrimonio artistico e culturale.

Data la vastità dell’offerta museale c’è una domanda che si pone spesso il viaggiatore: “tra i musei di Roma quali non devo assolutamente perdere?”

Io che nella Capitale ci sono nato, cresciuto e ci vivo, ho pensato di aiutarti nella scelta segnalandoti quelli che secondo me sono i musei di Roma assolutamente da non perdere.

I MUSEI DI ROMA DA NON PERDERE

Musei Vaticani

Iniziamo da quelli che secondo me sono i musei più belli del mondo.

Si trovano all’interno dello Stato della Città del Vaticano e custodiscono opere di inestimabile valore realizzate da artisti del calibro di Raffaello, Michelangelo, Caravaggio, Giotto, Perugino e Leonardo, solo per citarne alcuni.

Per visitarli bisogna considerare circa mezza giornata, durata che varia in base agli itinerari di visita che portano tutti alla spettacolare Cappella Sistina. Cerca però di non perdere la Pinacoteca, le Stanze di Raffaello e gli appartamenti Borgia.

Per saperne di più su orari, prezzi e itinerario di visita leggi la mia guida ai Musei Vaticani, ci ho lavorato per diversi anni come custode ausiliario e li conosco abbastanza bene.

Musei Capitolini

Sulla cima del Campidoglio, proprio sulla piazza realizzata da Michelangelo Buonarroti con vista mozzafiato sui Fori Imperiali e su Piazza Venezia, si trova quello che viene considerato come il museo più antico del mondo.

Tra le sue sale è possibile fare un viaggio nella cultura romana e ammirare opere come la lupa capitolina, la statua equestre di Marco Aurelio (quella sulla piazza è una copia), i resti colossali della statua di Costantino I, la dea Roma, la Medusa del Bernini, ma anche altre statue e busti provenienti dall’antica Roma, vasi antichi, splendidi affreschi e dipinti come Romolo e Remo di Pieter Paul Rubens, San Giovanni Battista del Caravaggio e il Battesimo di Cristo di Tiziano.

Si trovano in Piazza del Campidoglio e sono aperti tutti i giorni dalle 9:30 alle 19:30.

I biglietti costano € 11,50 l’interno e € 9,50 il ridotto.

Castel Sant’Angelo

Tra i musei di Roma assolutamente da non perdere c’è quello ospitato all’interno della fortezza affacciata sul Tevere e a pochi passi dalla Basilica di San Pietro, peraltro collegato con il Vaticano grazie al Passetto.

Costruito inizialmente come mausoleo per l’imperatore Adriano e convertito poi in palazzo e fortezza papale, vale secondo me di essere visitato non solo per ammirare il mausoleo e gli appartamenti papali, ma anche per la vista che si gode dalla terrazza in cui svetta l’Angelo che salvò la capitale dalla pestilenza.

Per saperne di più sulla sua storia, su ciò che troverai al suo interno, su orari e prezzi dei biglietti ti rimando alla mia guida su Castel Sant’Angelo.

Galleria Borghese

All’interno di quello che secondo me è tra parchi di Roma più belli in cui godersi una rilassante passeggiata primaverile o estiva, si trova una villa appartenuta alla famiglia senese dei Borghese in cui sono esposte opere di inaudita bellezza come Apollo e Dafne del Bernini, Paolina Borghese di Canova, Fanciullo con canestro di frutta di Caravaggio, Ritratto di dama con liocorno di Raffaello, Amor sacro e amor profano di Tiziano, giusto per citare quelle più importanti.

I biglietti interi costano € 17 (€ 15 + € 2 di commissione), ma durante le mostre il prezzo sale a € 22. Per visitarla c’è bisogno della prenotazione obbligatoria a questo link.

Si trova all’indirizzo Piazzale del Museo Borghese ed è aperta dal martedì alla domenica dalle 9 alle 19 e il giovedì fino alle 21.

Galleria Doria Pamphilj

Se vuoi continuare il tuo viaggio nella storia dell’arte e lasciarti trasportare dalla bellezze di opere di artisti del calibro di Bernini, Caravaggio, Guercino, Raffaello, Tiziano, Guido Reni e il Parmigianino, non puoi perdere questo museo di Roma ricavato all’interno del palazzo Doria Pamphilj che si trova in Via del Corso n.305, non lontano da Piazza Venezia.

La Galleria colpisce non solo per le opere esposte ma anche anche per la sontuosità delle stanze del palazzo costruito tra il XVI e il XVIII secolo, appartenuto inizialmente alla famiglia Della Rovere, passato poi a quella degli Aldobrandini e, infine a quel dei Pamphili che lo ingrandì sul progetto di Carlo Maderno.

È aperta tutti i giorni dalle 9 alle 19 (con ultimo ingresso alle 18), e i biglietti costano € 12 l’interno e € 8 il ridotto. Con un supplemento di € 2 si visitano anche gli appartamenti della principessa.

Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

Tra i musei di Roma secondo me imperdibili c’è il Museo Etrusco di Villa Giulia, considerato come il più importante sull’antica quanto ancora misteriosa civiltà che visse e prosperò dal IX al I secolo a.C. tra Toscana, Umbria e Lazio.

All’interno del palazzo è possibile fare un viaggio nella civiltà etrusca e capirne il suo sviluppo e il suo funzionamento ammirando resti rinvenuti nelle necropoli e nei territori da loro abitati, come l’Apollo di Veio e il Sarcofago degli Sposi, ma anche suppellettili utilizzati nella vita quotidiana.

Si trova in Piazzale di Villa Giulia n.9 ed è aperto dal martedì alla domenica dalle 9 alle 20 (ultimo ingresso alle 19)

I biglietti costano € 10 l’intero e € 2 il ridotto.

GNAM

Poco più avanti del Museo etrusco di Villa Giulia si trova il grande museo dedicato agli artisti moderni e contemporanei del XIX e XX secolo, con decine di migliaia di opere tra cui quelle di Guttuso, Modigliani, Van Gogh e Cézanne.

Io non sono un grande appassionato di questo periodo artistico però secondo me la GNAM vale la pena di essere visitata non solo per le opere ma anche per la cura espositiva e la bellezza del palazzo la cui scalinata è peraltro molto instagrammabile.

Per saperne di più anche su orari e biglietti ti rimando alla mia guida alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna.

MAXXI

A proposito di arte contemporanea…nel quartiere Flaminio – dove c’è anche la curiosissima Piccola Londra – c’è il museo MAXXI realizzato su progetto del famoso architetto anglo-irachena Zaha Hadid, in cui trovano spazio le arti del XXI secolo come pittura scultura, fotografia e installazioni.

Ci sono però anche aree dedicate alla didattica, una biblioteca e un auditorium che spesso ospita eventi molto interessanti.

Si trova in via Guido Reni n.4 ed è aperto dal martedì alla domenica con orario 11 – 19 (il martedì, il venerdì e il sabato fino alle 20). Il biglietto intero costa € 12.

 

Ti ricordo che sono previsti ingressi gratuiti durante l’evento domenica al museo, e che i residenti a Roma possono acquistare la MIC Card che al costo di € 5 permette l’ingresso illimitato per un anno in tutti i musei comunali.

 

Di musei ce ne sarebbero tanti altri come ad esempio l’Ara Pacis, il Museo della Civiltà Romana, il Museo di Roma e il Museo Nazionale Preistorico Etnografico Luigi Pigorini. Non conoscendo però i tuoi interessi ti ho segnalato nel post quelli secondo me imperdibili, ma già che ci sei leggi anche:

Se ti serve invece un percorso ecco l’itinerario di Roma in due giorni. Per altri consigli, dubbi o domande sono a tua disposizione anche sul mio profilo Instagram con messaggi in direct.

 

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Per anni ha portato avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post. Ora lo trovi ogni domenica alle 14 su Radio Capital. Il 18 maggio 2017 è uscito il suo primo libro "Professione Travel Blogger" disponibile in tutte le principali librerie italiane, anche online. La seconda edizione è uscita a giugno 2019.