| Salisburgo, Guide

Cosa vedere a Salisburgo: 10 luoghi da non perdere

cosa vedere a salisburgo

Sei in cerca di informazioni su cosa vedere a Salisburgo?

Ottima scelta, è praticamente impossibile non innamorarsi della splendida cittadina austriaca conosciuta in tutto il mondo per aver dato i natali a Wolfgang Amadeus Mozart.

Una città a misura d’uomo, relativamente vicina all’Italia, e con un importante retaggio storico- culturale capace di attrarre visitatori di ogni età e in tutte le stagioni.

Dopo averti raccontato il nostro viaggio nei diari dettagliati che puoi leggere qui:

Diario di viaggio a Salisburgo (prima parte)

Diario di viaggio a Salisburgo (seconda parte)

ecco

cosa vedere a Salisburgo,

10 luoghi imperdibili che non possono mancare nel tuo itinerario di visita.

Getreidegasse

La via dello shopping. Una strada dal sapore antico resa ancor più suggestiva dalle insegne in ferro battuto esposte all’esterno dei negozi.

Qui troverai negozi di ogni tipo e noterai lo splendido contrasto tra l’antichità dei palazzi e la modernità delle boutique.

getreidegasse da visitare a salisburgo

Casa Natale di Mozart

Si trova al numero 9 di Getreidegasse.

In questa casa, il 27 gennaio del 1756, nacque quel genio di Wolfgang Amadeus Mozart.

Al suo interno sono esposti effetti personali appartenuti alla famiglia, strumenti musicali suonati da Mozart, documenti e ritratti. Sono anche ricostruiti gli ambienti in cui visse l’illustre famiglia.

Un luogo particolarmente suggestivo per gli appassionati di musica classica e non solo. Ti dico che da grande estimatore di Mozart mi sono emozionato nel percorrere gli ambienti in cui visse il piccolo genio.

mozarthaus da visitare a salisburgo

Casa d’abitazione di Mozart

Si trova al numero 8 di Makartplatz. Qui visse la famiglia Mozart dal 1773 al 1780, e proprio qui morì Leopold, il papà di Wolfgang.

Al suo interno troverai cimeli, documenti, ritratti e strumenti musicali. Grazie all’audioguida inclusa nel prezzo del biglietto si ripercorre la storia della famiglia e dei rapporti tra Wolfgang e gli altri componenti. Molto ma molto interessante!

casa d'abitazione di mozart da visitare a salisburgo

Giardini di Mirabell

Splendidi giardini alla francese che fanno da cornice al Castello di Mirabell, fatto costruire agli inizi del 1600 dall’arcivescovo Wolf Dietrich Von Raitenau per la sua amante Salomé Alt.

Un tripudio di colori che contrastano con il marmo delle statue e con il bianco del castello.

Qui sono state girate scene del famoso film “Tutti insieme appassionatamente”.

Dando le spalle al castello si ha una splendida vista sul Duomo e sulla Fortezza.

giardini di mirabell da visitare a salisburgo

Fortezza

La più antica d’Europa. Una città in miniatura con tanto di Chiesa, palazzi e una graziosa piazzetta. Nel corso dei secoli ha avuto funzione di fortificazione, da residenza temporanea dei principi-arcivescovi, da caserma e da prigione.

Dalla Fortezza si gode di una vista mozzafiato a 360° su tutta la città di Salisburgo. Qui potrai scattare delle splendide foto.

cosa vedere a salisburgo (2)

 

Duomo

La cattedrale cattolica consacrata ai Santi Rupero e Virgilio.

Si trova nel bel mezzo di tre piazze: Residenplatz, Kapitelplatz e  Domplatz.

In stile barocco, il suo interno è a navata unica con quattro cappelle laterali.

Qui si trova la fonte battesimale in cui fu battezzato Wolfgang Amadeus Mozart.

cosa visitare a salisburgo

 

Mozartplatz

Piazza dedicata al cittadino più illustre di Salisburgo. Una piazza ampia e luminosa con al centro la statua del grande musicista/compositore. E che fai non te la scatti una foto con Wolfy?

Qui si trova anche l’Ufficio Turistico in cui chiedere mappe e informazioni di qualsiasi genere sulla città. Parlano anche in italiano.

mozartplatz da visitare a salisburgo

Il Castello di Hellbrunn

Residenza dell’arcivescovo Markus Sittikus.

La sua particolarità sono i giochi d’acqua presenti all’interno del parco. Occhio però a non cadere “vittima” degli scherzi durante la visita guidata.

Si trova poco fuori la città ma si raggiunge facilmente e in pochi minuti sia in bicicletta che in autobus.

hellbrunn da visitare a salisburgo

I Cimiteri monumentali

Il Cimitero di San Sebastiano e quello di San Pietro.

Il primo si trova nella città nuova e vi sono sepolti il papà e la moglie di Mozart, Paracelso e l’arcivescovo Wolf Dietrich Von Raitenau, fondatore della Salisburgo barocca.

In quello di San Pietro, che vi si accede tramite un piccolo cancello situato nella piazza omonima adiacente alla Chiesa, vi è sepolta la sorella di Mozart.

Non si tratta di luoghi tetri e angoscianti, ma di giardini ben curati e ricchi di storia.

cimitero di san pietro da visitare a salisburgo

Birreria degli Agostiniani

Non può mancare un pranzo o una cena alla storica birreria della Agostiniani (Augustiner Bräu) ricavata all’interno di un convento.

Non ha nulla ha a che fare con le birrerie a cui siamo abituati noi. Vi è un lungo corridoio con piccoli negozi in cui acquistare cibo tipico, e grossi stanzoni con tavoli in legno in cui mangiare e bere birra prodotta artigianalmente secondo una ricetta segreta. D’estate è possibile sedersi nel grande Biergarten (giardino).

Qui trovi la nostra recensione dettagliata.

birreria degli agostiniani

Io ti consiglio anche di assaggiare poi le Palle di Mozart originali della pasticceria Fürst e l’Original Sacher-torte dell’Hotel Sacher, e se il clima lo permette di noleggiare anche una bicicletta e muoverti per la città con questo comodissimo mezzo di locomozione.

Ora che sai cosa vedere a Salisburgo non ti resta che goderti al massimo questa splendida città.

Per ulteriori approfondimenti e per il tuo itinerario di visita ti suggerisco di consultare i siti web dell’ente del turismo di Salisburgo e dell’ente del turismo austriaco.

immagini, dove non specificato, pixabay

Andrea Petroni

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Porta avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post.

comments

Guide

Iscriviti alla Newsletter