17 modi per tagliare le spese e avere più soldi per viaggiare

risparmiare viaggi

Mi piacerebbe tanto viaggiare ma non ho i soldi per farlo“, chissà quante volte avrai pronunciato o sentito pronunciare questa frase.

Tralasciando le tantissime situazioni difficili amplificate dalla crisi economica e sociale scaturita dalla pandemia da Covid-19, è possibile fare quotidianamente delle piccole rinunce per riuscire a mettere da parte un bel gruzzoletto da destinare al viaggio.

Hai mai provato a prendere carta e penna, a scrivere tutte le spese che sostieni giornalmente e magari sommarle tutte? La colazione al bar, la bottiglietta d’acqua, le sigarette, l’aperitivo, la cena al ristorante, il maglioncino alla moda, la seratina al cinema, la tv via cavo, e altre spese simili. Buttando giù questa lista ti accorgerai di quanto le spese fantasma, cioè quelle spese apparentemente insignificanti, incidono sul tuo budget mensile e annuale.

Un euro di qua, due di là, cinque dall’altra parte, alla fine del mese fanno una bella somma di denaro che se risparmiata può essere spesa per un bel viaggio. Lo so, ci sono spese fisse come l’affitto o il mutuo che non si possono affatto tagliare, ma tralasciando queste ce ne sono tante altre tranquillamente eliminabili.

La vita è quasi sempre una questione di priorità, se desideri tanto viaggiare non ti sarà difficile fare qualche rinuncia. Ovviamente tutto dipende dal tuo reddito, più è basso e più impiegherai tempo per raggiungere l’obiettivo, ma passo dopo passo ce la farai e potrai realizzare il tuo sogno. Volere è (quasi sempre) potere e ricorda, il viaggio è anche un bel weekend in Italia e non per forza dall’altra parte del mondo.

Io non sono nato da una famiglia ricca, e tutto ciò che ho ottenuto me lo sono sudato con sacrifici e rinunce, anche i viaggi. Evitavo le serate in discoteca con gli amici, facevo colazione a casa piuttosto che al bar, non vestivo firmato dalla testa ai piedi, preferivo un film in tv piuttosto che andare al cinema, cambiavo lo smartphone solo quando diventava inutilizzabile per obsolescenza, ho avuto per oltre 15 anni la stessa automobile acquistata di seconda mano o lo stesso scooter (che ha superato ora i 15 anni d’età), ho imparato a tagliarmi i capelli da solo, e tante altre piccole o grandi accortezze che mi permettevano di avere un budget per i viaggi. Cercavo poi il volo più economico possibile e sfruttavo i codici sconto degli hotel.

Oltretutto ora è anche possibile viaggiare low cost in qualsiasi parte del mondo senza rinunciare al comfort.

Dopo questo doveroso preambolo ecco qualche suggerimento per tagliare le spese e mettere da parte un bel budget da destinare al viaggio. Ovviamente non sono tutte da seguire rigorosamente alla lettera, nel senso che ognuno deve regolarsi in base al proprio reddito e alle sue priorità. Sono solo indicazioni e come tali vanno prese.

RISPARMIARE PER VIAGGIARE: ECCO COME FARE

Tieni traccia delle tue spese

Il primo passo per risparmiare è quello di avere contezza di tutte le spese sostenute giornalmente, soprattutto di quelle “fantasma”.

Prendi un bel foglio excel e segna tutto ciò che spendi. In alternativa puoi utilizzare una delle tante app per il bilancio personale come iSpesa per iPhone o Expense Manager per Android, o Monefy per entrambi i sistemi operativi.

Già dopo una settimana ti accorgerai di quante spese potresti tranquillamente tagliare e di quanti soldini risparmiare. Molto spesso capita di dire “ma che sarà mai, costa solo € 1!”, ma € 1 al giorno sono € 30 al mese (e già ci potrebbe scappare un biglietto aereo low cost per qualche città europea) e € 360 in un anno. € 2 risparmiati al giorno sono € 720 in tasca in un anno.

Stabilisci il tuo obiettivo

Per un viaggio negli Stati Uniti bisogna destinare un budget più cospicuo rispetto a un weekend in una Capitale europea. Fai qualche simulazione di acquisto  dei biglietti aerei, controlla i prezzi medi degli alloggi e delle attività a cui vorresti prendere parte (tour guidati, visite ai musei, corso di diving…), e cerca di farti un’idea di quanti soldi ti serviranno.

Fissa un budget giornaliero

Con quanto riusciresti a vivere ogni giorno? € 2o (cifra a caso, ognuno deve stimarla in base al proprio reddito)? Bene, prova a non sforare la cifra che ti sei prefissato, ma non ti preoccupare se a volte la supererai, potrai rimediare risparmiando di più nei giorni seguenti.

Con € 20 te la sei cavata egregiamente? Prova a scendere a € 15.

Vendi quello che non ti serve più

Ora apri l’armadio: quante cose ci sono che non indossi più? Ma non solo abbigliamento, quanti oggetti ci sono nella tua casa che oramai non ti sono più utili?

Mettili in vendita! Ci sono tanti modi per farlo come il Marketplace di Facebook, il buon vecchio eBay, Subito.it o l’app Depop per l’abbigliamento.

Libererai casa da oggetti inutili e trasformerai l’inutilità in soldini da destinare al viaggio che hai sempre sognato di fare.

Acquista su portali con vendite private

VPee, Ventis o Shein permettono di acquistare abbigliamento, biancheria ma anche oggetti per la casa a prezzi scontatissimi. Hanno però un “difetto”, consultandoli spesso si viene presi dalla voglia di no farsi scappare l’affare e si finisce per comprare cose inutili. Accedici solo e quando avrai effettivamente bisogno di qualcosa.

Metti da parte i soldi risparmiati

Salvadanio, conto deposito, corrente bancario o postale (a costo zero, a patto che ce ne siano ancora)…scegli ciò che preferisci e che più ti conviene e separa i risparmi. Solo in questo modo avrai sempre sott’occhio l’ammontare del risparmio e capirai quando ti starai avvicinando all’obiettivo.

Piattaforme di streaming al posto della pay tv e del cinema

Nell’era di Netflix, Disney+ e Prime Video conviene davvero sobbarcarsi un abbonamento mensile per la pay tv? Ovviamente se te lo puoi permettere assolutamente sì, ma non staresti leggendo questo post. Se proprio vuoi guardare film, documentari e serie tv ci sono le piattaforme di cui sopra con costi che partono da € 36 anno (€ 3 al mese) per Prime Video (che ti dà anche tanti altri benefit come Amazon Prime, Amazon Music e storage illimitato per foto e video). Queste piattaforme ti permettono inoltre di tagliare i costi sui biglietti del cinema.

Potresti risparmiare almeno € 10/€ 15 al mese, tra i € 120 e € 180 euro in un anno, ti ci scapperebbero un paio di notti in un dignitosissimo b&b o hotel, o una settimana in un ostello.

Sfrutta le offerte dei supermercati

Per fare la spesa sfrutta le offerte dei supermercati spulciando per benino i volantini che ti vengono recapitati nella casetta postale o cercali sul web su portali come DoveConviene.it. Qui a Roma ci sono supermercati come PIM, Iper Family e Agorà che dalle ore 20 permettono di risparmiare il 10% sul totale della spesa. Pane, pasta, frutta, carne, pesce e verdura…un 10% sul totale di una spesa settimanale non è affatto poco. Altri come Conad o Panorama (parlo sempre per la mia città) regalano, in base a quanto speso, dei buoni sconto per acquisti successivi.

Fai colazione a casa

Colazione al bar con cornetto e cappuccino, almeno qui a Roma, costa tra i € 2,30 e i € 2,50. Moltiplicando questa somma per 20 giorni lavorativi otterrai una cinquantina di euro risparmiati al mese.

Per il lavoro portati il pranzo da casa

Mia moglie Valentina è una biologa-nutrizionista e consiglia sempre ai suoi pazienti di preparsi in casa il pranzo da portarsi al lavoro. Oltre a risparmiare qualche soldino ne beneficerà anche la tua salute.

Smetti di acquistare snack

Sempre la mia nutrizionista di fiducia, nonché mia moglie, insegna che è meglio evitare il consumo di snack ricchi di zuccheri e di grassi saturi e idrogenati come le patatine fritte in busta, le merendine industriali, cornetti, bombe alla crema o roba simile perché fanno male alla salute. Evitando l’acquisto di questi snack farai un grosso favore al tuo corpo e al tuo portafogli.

Un pacchetto di patatine un giorno, il gelato l’altro, il cornetto quello successivo….€ 1 dì là, € 2 di qua…a fine mese fanno una cinquantina di euro risparmiati: una notte in hotel, un volo low cost per l’Europa o due/tre biglietti per visitare i musei.

La nutrizionista tiene a precisare che come spuntino meglio portarsi dietro un frutto con della frutta secca, o al massimo 20/25 g di cioccolato extra fondente con almeno l’85% di cacao (una tavoletta da € 100g costa grosso modo € 2,50).

Per Natale e compleanno soldi o buoni viaggio

Con i parenti più stretti fai la faccia tosta: chiedi in regalo soldi da mettere nel gruzzoletto dei viaggi o buoni come i voucher Ryanair. Farai sicuramente a loro un favore perché non impazziranno nello scegliere il regalo e tu avrai una sommetta in più da mettere da parte per raggiungere il tuo obiettivo: il viaggio da sempre sognato!

Limita le spese per lo svago

Hai ragione, non possiamo vivere solo per lavorare e pagare le bollette, però ricorda sempre il tuo obiettivo: il viaggio!

Per un po’ limita gli aperitivi tanto l’alcool fa male (se proprio non puoi fare a meno dell’aperitivo settimanale impara a preparare da solo il cocktail, una bottiglia di Aperol per fare lo Spritz costa € 9,90 e un prosecco anche € 10), ed elimina le cene al ristorante o altrimenti utilizza TheFork scegliendo quelli scontati del 50%. Altrimenti cena a casa prima di uscire.

Smetti di fumare

Ne beneficerà in primis la tua salute e ne beneficeranno di rimando anche le tue tasche. Un pacchetto di sigarette costa in media € 5, chi ne fuma uno al giorno spende € 150 al mese che in un anno diventano € 1800. Con quasi € 2000 buttati letteralmente in fumo ci scappa di sicuro almeno dieci giorni in Thailandia senza privarsi di nulla.

Utilizza di meno l’automobile

Se vivi in una città di piccole dimensioni o lavori vicino casa muoviti o a piedi o in bicicletta. Ti manterrai in forma, contribuirai a ridurre l’inquinamento atmosferico e risparmierai sul carburante e sulle riparazioni che prima o poi l’usura richiederà (un pneumatico forato, il cambio dell’olio, la rottura di qualche pezzo…). Se proprio non puoi farne a meno scarica l’app Prezzi Benzina sia per iOS che per Android e cerca il distributore di carburante più economico.

Usa le bottiglie riutilizzabili ecologiche

La plastica è nemica dell’ambiente e questo lo sappiamo benissimo. Una bottiglietta d’acqua può costare anche € 0,50 o a volte addirittura € 1 (all’estero per mezzo litro mi hanno sparato anche € 2,50). Acquistando una bottiglia ecologica in acciaio, alluminio o vetro, e riempiendola con acqua del rubinetto, farai del bene all’ambiente e alle tue tasche.

Tappezza casa con scritte o foto sulla meta dei tuoi sogni

Questa cosa può sembrare sciocca ma basta perdere di vista l’obiettivo per qualche giorno per mandare in frantumi un sogno.

Se non vuoi avere casa tappezzata di foto o di scritte con il nome della meta tanto agognata scarica una foto da internet (mi raccomando solo foto senza copyright) e mettila come sfondo del tuo smartphone. Ogni volta che prenderai il telefono in mano rafforzerai il tuo obiettivo.

 

La vita è tutta una questione di scelte e di priorità. Quando si vuole fortemente una cosa bisogna fare qualche sacrificio per ottenerla, e ottenere quella cosa con sforzo e fatica te la farà apprezzare ancora di più. Te lo dice uno che nella vita si è dovuto sudare tutto!

Queste sono solo indicazioni di base per darti un’idea di come tagliando spese inutili e superflue è possibile risparmiare qualche soldino e mettere da parte un bel gruzzoletto da trasformare in un viaggio indimenticabile. Ora sta te iniziare a fare il primo passo verso il raggiungimento del tuo obiettivo.

LEGGI ANCHE:

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, giocare con suo figlio Nicholas, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo insieme alla sua famiglia. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Per anni ha portato avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio, su Radio Capital e sulle pagine de L'Huffington Post. Ogni tanto lo trovi in radio, in tv e su giornali. Il 18 maggio 2017 è uscito il suo primo libro "Professione Travel Blogger" disponibile in tutte le principali librerie italiane, anche online. La seconda edizione è uscita a giugno 2019. Il 23 luglio 2020 è uscito il libro da lui curato dal titolo "In viaggio tra i borghi d'Italia".