Stopover: cos’è, come funziona e quando prevede hotel gratis

stopover

Lo stopover è una lunga sosta tra due voli (in genere più di 24 ore) che non va però confuso con la coincidenza, e che permette di visitare una città intermedia rendendo il viaggio ancora più divertente e interessante.

Ti faccio subito un esempio: ipotizziamo di dover volare da Roma a Rio de Janeiro con scalo a Lisbona, non sarebbe interessante trascorrere un paio di giorni nella capitale portoghese? E se volando da Milano a Tokyo facessimo una sosta a Bangkok? In pratica un viaggio nel viaggio, e a volte anche gratis!

Sono molte le compagnie aeree tradizionali, e non le low cost, che offrono questo servizio ai propri passeggeri consentendo loro di fermarsi nella città dell’hub senza costi aggiuntivi.

Stopover: come funziona e come si prenota

Ti dico innanzitutto che sì sono molte le compagnie aere che prevedono lo stop over ma non sono tutte. Viene concesso raramente per tariffe super scontate, ma a volte basta aggiungere qualche decina di euro in più per passare alla tariffa superiore e approfittare di questa bella opportunità.

Per gli stopover fuori dall’Europa è poi buona cosa contattare la compagnia aerea per avere informazioni sul visto necessario per l’ingresso, come ad esempio l’ESTA per entrare negli Stati Uniti, ma spesso sono proprio i vettori stessi a fornire anche questo tipo di servizio.

Vediamo ora come si comportano le varie compagnie aeree.

Stopover Emirates a Dubai

Con Emirates è possibile fare uno stopover a Dubai (città che a me è piaciuta tantissimo). Per prenotarlo bisogna selezionare nel box di ricerca voli “ricerca avanzata” aggiungendo anche lo scalo. Ad esempio dovendo volare alle Maldive e volendo fare uno stopover a Dubai, bisogna inserire Roma – Dubai e Dubai – Malè, facendo attenzione a digitare correttamente la data di partenza da Dubai in base a quanti giorni si decide di dedicarle, e poi contattare i loro agenti per aggiungere hotel e attività.

Stopover TAP Portugal a Lisbona

La compagnia di bandiera portoghese permette uno stopover fino a 5 giorni nella splendida Lisbona o nella vibrante Oporto.

Prenotarlo è semplicissimo, basta collegarsi al sito web, spuntare la casella “stopover” presente nel box di prenotazione e scegliere dove farlo, se all’andata o al ritorno, e per quante notti.

stopover tap portugal

Qui trovi maggiori informazioni sul loro programma.

Stopover Icelandair in Islanda

Volando verso il Canada o verso gli Stati Uniti con Icelandair è possibile fare uno stopover a Reykjavik, la capitale dell’Islanda.

Prenotarlo è semplicissimo, basta collegarsi al suo sito web, inserire negli appositi campi la città di partenza, quella di destinazione e le date del viaggio, e flaggare in alto la casellina “Icelandair stopover” . Sotto a ciascuna tratta apparirà la casella “add a stopover in Iceland to your journey”. Volendolo fare all’andata basterà cliccarci sopra e scegliere il numero di notti da dedicare alla tappa, e procedere con la prenotazione. Stessa cosa per il ritorno.

stopover icelandair

Stopover Turkish Airlines a Istanbul

La compagnia aerea di bandiera turca permette ai viaggiatori in partenza dall’Italia e verso destinazione in America, Emirati Arabi, Russia, Egitto, Oman, Israele, Libano, Malesia, Giappone, Cina, Thailandia, India, Giordania, Sudafrica e Corea del Sud, di soggiornare gratis a Istanbul. I passeggeri dell’Economy Class potranno beneficiare di una notte gratis in un hotel di categoria 4 stelle e quelli della Business Class di due notti in un hotel 5 stelle. Il voucher per l’hotel verrà inviato direttamente al momento dell’emissione del biglietto aereo.

Per usufruirne bisogna prenotare un volo che comprenda uno scalo a Istanbul per più di 20 ore, e poi inviare una mail all’indirizzo freehotelitaly@thy.com (o telefonare al numero +39 02 36563813) con i propri dati personali e di contatto, i dati del biglietto (PNR o numero di prenotazione), e la preferenza del tipo di stanza (singola, doppia o tripla).

Questo è il link.

Stopover Ethiad ad Abu Dhabi

Lo stopover ad Abu Dhabi con Ethiad si prenota direttamente da qui, insieme all’hotel.

Fino a marzo 2020 l’hotel sarà addirittura gratis, da aprile in poi chi volerà in Economy e prenoterà due notti avrà la seconda in omaggio, chi volerà in Business una notte gratis, chi sceglierà la First ne avrà addirittura due.

Stopover Japan Airlines

La compagnia aerea giapponese prevede uno stopover a Tokyo o a Osaka con una piccola maggiorazione di prezzo.

Per prenotarlo bisogna o collegarsi  a questo link o contattarli via telefono o via mail (qui trovi tutti i loro contatti).

Stopover Finnair a Helsinki

La compagnia aerea finlandese permette uno stopover nella capitale fino a un massimo di 5 giorni.

Si prenota tutto da qui scegliendo addirittura le attività da fare e le esperienze da vivere come ad esempio la caccia all’aurora boreale.

Stopover Qatar Airways a Doha

La pluripremiata Qatar Airways permette lo stopover a Doha per un massimo di 4 notti.

Prenotando entro il 28 dicembre per viaggiare fino al 31 dicembre 2019 è prevista una promozione grazie alla quale sarà possibile pernottare in un hotel a 4 o 5 stelle a partire da $ 23.

La prenotazione si effettua da qui scegliendo il multitratta (ad esempio Roma – Doha, Doha – Phuket e Phuket – Roma), avendo cura di selezionare uno scalo a Doha che vada oltre le 12 ore. Nell’email di conferma della prenotazione si riceveranno poi tutte le offerte relative allo stopover.

Stopover Singapore Airlines a Singapore

Questa compagnia aerea prevede uno stopover a Singapore con appositi pacchetti che prevedono, oltre all’hotel, anche i trasferimenti, attrazioni e addirittura la Sim telefonica.

Si prenota tutto da qui.

Stopover Air Canada a Montréal, Toronto o Vancouver

La compagnia aerea canadese propone uno stopover a scelta tra Montréal, Toronto o Vancouver in due modalità differenti: o quando si prenota il volo selezionando fra le varie opzioni “Air Canada Stopover”, o nelle 96 ore precedenti il viaggio basterà recuperare la prenotazione e se idonea prenotarlo nel link che verrà indicato.

Se voli con altre compagnie aeree, e sei comunque interessato allo stopover nella città in cui è presente il loro hub. prova a contattarle telefonicamente e chiedere esplicitamente informazioni su questo programma.

Lo stopover, gratuito in alcuni casi ma comunque economico in altri, permette di fare un viaggio nel viaggio, e conviene approfittarne!

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo insieme alla sua famiglia. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Per anni ha portato avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post. Ora lo trovi ogni sabato alle 13:10 su Radio Capital. Il 18 maggio 2017 è uscito il suo primo libro "Professione Travel Blogger" disponibile in tutte le principali librerie italiane, anche online. La seconda edizione è uscita a giugno 2019. Il 23 luglio 2020 è uscito il libro da lui curato dal titolo "In viaggio tra i borghi d'Italia".